IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Parcheggi di via Saredo, mozione del M5S: “I posti invenduti concessi in affitto fino alla prossima gara”

"La mancata concessione in abbonamento dei posti auto farà perdere 10 mila euro al mese e aggraverà la cronica carenza di posti in città"

Savona. Una mozione urgente far rimettere in affitto, fino alla data della prossima apertura buste, i 148 posti auto in via Saredo rimasti invenduti. E’ quella presentata al consiglio comunale dai consiglieri di minoranza del Movimento 5 Stelle di Savona Salvatore Diaspro, Milena Debenedetti, Manuel Meles, Andrea Delfino.

“Nell’ambito del piano di risanamento – ricordano i pentastellati – la società Ata ha deciso di vendere i posti auto siti nell’area di via Servettaz, via Saredo e via San Michele (aree di ex Parco Doria) che da anni sono concessi in abbonamento a privati cittadini. A seguito della pubblicazione degli avvisi d’asta, Ata ha deciso di non procedere più alla stipula degli abbonamenti a far data dal primo ottobre”.

“Il 7 luglio scorso – aggiungono i consiglieri di minoranza – Ata ha prorogato il termine di presentazione delle offerte fino al 26 settembre fissando l’apertura delle buste al 27 settembre. Secondo quanto riportato dai media, nonostante l’ampia proroga concessa rispetto alla scadenza originaria, alla scadenza di termini sono state soltanto 12 le offerte presentate. Queste, tra l’altro sono risultate essere decisamente inferiori alle aspettative ampiamente annunciate dal Cda della società”.

“Il consiglio di amministrazione, tuttavia, ha confermato di voler indire un’ulteriore asta senza ribasso e di non voler concedere in abbonamento i posti auto rimasti invenduti. Riteniamo che la mancata concessione in abbonamento dei posti auto comporterà un grave ed immotivato disservizio in termini di disponibilità di posteggi andando così ad aggravare la cronica carenza di posteggi in zona, già altamente congestionata. In termini economici, invece, la mancata concessione in abbonamento dei posti auto costituirà un ammanco economico per Ata pari ad oltre 10 mila euro al mese”.

Per tutti questi motivi, il Movimento 5 Stelle di Savona ha deciso di presentare una mozione per chiedere alla maggioranza del sindaco Caprioglio di “avviare le opportune azioni nei confronti della società Ata al fine di addivenire ad una soluzione che permetta di concedere in abbonamento i posti auto attualmente invenduti fino a tutto il mese in cui sarà fissata la data di apertura delle buste della futura asta”.

La mozione è stata inserita nell’ordine del giorno del consiglio comunale di oggi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.