IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Memorial Rigardo, gli Under 15 danno spettacolo: Vado vince il torneo foto

Seconda posizione per l'Urania Milano; completa il podio l'ABA Legnano

Loano. L’ottava edizione del Memorial Rigardo si è conclusa domenica 24 settembre con la nitida vittoria della Pallacanestro Vado dopo una splendida finale disputata contro l’interessante squadra dell’Urania Basket Milano.

Ma andiamo con ordine. Per onorare il ricordo di Rino si presentano ai blocchi di partenza del torneo Under 15 di Eccellenza otto squadre (tre liguri, due piemontesi, due lombarde ed una emiliana), suddivise in due raggruppamenti.

Venerdì 22 e sabato 23 settembre vengono disputate ben dodici partite per stabilire le classifiche dei gironi e quindi determinare gli accoppiamenti per le finali di domenica.

Girone A
Don Bosco Crocetta Torino – Basket Loano Garassini 63-44
Urania Basket Milano – Assigeco Piacenza 80-46
Basket Loano Garassini – Assigeco Piacenza 61-51
Urania Basket Milano – Don Bosco Crocetta Torino 70-55
Don Bosco Crocetta Torino – Assigeco Piacenza 48-38
Urania Basket Milano – Basket Loano Garassini 92-39

La classifica del girone A: Urania Basket Milano 6, Don Bosco Crocetta Torino 4, Basket Loano Garassini 2, Assigeco Piacenza 0.

Girone B
Pallacanestro Vado – Basket Pegli 51-55
ABA Legnano – Basket Club Trecate 90-19
Pallacanestro Vado – Basket Club Trecate 116-21
ABA Legnano – Basket Pegli 78-41
Basket Pegli – Basket Club Trecate 84-48
Pallacanestro Vado – ABA Legnano 74-67

La classifica del girone B: Pallacanestro Vado 6, ABA Legnano 4, Basket Pegli 2, Basket Club Trecate 0.

Alla conclusione della fase a gironi i pronostici della vigilia vengono pressochè rispettati. Nel girone A l’ottima formazione dell’Urania Basket Milano conquista tre vittorie in altrettante partite senza particolari problemi, trovando soltanto qualche difficoltà contro il Don Bosco Crocetta Torino, giunto secondo nel raggruppamento.

Da segnalare l’interessante quanto imprevedibile vittoria del Basket Loano Garassini sulla ben più accreditata formazione dell’Assigeco Piacenza, che ha consentito alla formazione locale di evitare l’ultimo posto nel girone.

Nel girone B le attese sono tutte per la squadra della Pallacanestro Vado, reduce dal sesto posto alle finali nazionali Under 14 di Bormio, ma deve superare lo scoglio della forte formazione dell’ABA Legnano. Le due compagini, dopo aver vinto secondo copione le prime due partite del raggruppamento, si trovano una di fronte all’altra nella sfida decisiva per la leadership. La Pallacanestro Vado riesce a guidare l’incontro, anche con un margine di 15 punti, fino ad un minuto e mezzo alla conclusione, quando la rincorsa del Legnano viene premiata con il sorpasso. A questo punto la reazione dei liguri è veemente e con un parziale di 10 a 0 centrano il successo e la qualificazione alla finalissima del Memorial Rigardo 2017.

La giornata conclusiva si apre con la finale per il settimo posto tra l’Assigeco Piacenza ed il Basket Club Trecate che vede prevalere la prima, dopo una gara condotta ad alta velocità e sempre in testa. Per il quinto posto i genovesi del Basket Pegli regolano i ragazzi del Basket Loano, penalizzati dall’infortunio di Martino. Il terzo posto va appannaggio della forte squadra dell’ABA Legnano che, dopo un primo quarto equilibrato, non trova grande resistenza nel Don Bosco Crocetta Torino.

La finale tra la Pallacanestro Vado e l’Urania Basket Milano risulta all’altezza di una manifestazione giovanile di qualità qual è ormai da anni il Memorial Rigardo. La formazione milanese effettua una partenza lampo, sfruttando le doti di rapidità dei suoi giocatori e mettendo una forte pressione difensiva sui portatori di palla avversari. Però già nel secondo periodo si comincia a vedere la reazione della compatta formazione ligure che serra le fila in difesa cominciando a costruire, punto dopo punto, una solida rimonta.

Il secondo tempo comincia nel migliore dei modi per il Vado che infila una serie positiva di canestri tale da raggiungere un vantaggio di oltre 10 punti. A nulla vale il tentativo di recupero da parte dell’Urania, giunta fino a meno 5 dai liguri, perché l’ultimo quarto è tutto di marca vadese. La Pallacanestro Vado vince l’edizione 2017 del Memorial Rigardo.

La squadra biancorossa festeggia anche i premi individuali per Catzeddu e Husam, quest’ultimo nominato miglior giocatore del torneo. La Pallacanestro Vado ha schierato Ibraim Delbalzo, Giulio Catzeddu, Davide Franchello, Davide Dell’Innocenti, Davide Caorsi, Kabir Husam, Daniele Tridondani, Nicolò Bontempi, Alessandro Giannone, Matteo Genta, Andrea Bertolotti.

Questi i risultati delle quattro finali disputate:
1°/2° posto Pallacanestro Vado – Urania Basket Milano 90-72
3°/4° posto ABA Legnano – Don Bosco Crocetta Torino 68-40
5°/6° posto Basket Pegli – Basket Loano Garassini 83-43
7°/8° posto Assigeco Piacenza – Basket Club Trecate 61-38

Pregio per la manifestazione la presenza di Tommaso Oxilia, intervenuto alla premiazione delle squadre partecipanti L’atleta loanese, oggi in forza alla formazione di Serie A2 dell’Assigeco Piacenza, è fresco vincitore della medaglia d’argento con la nazionale italiana ai campionati mondiali Under 19 disputati in Egitto dove è stato anche inserito nel quintetto ideale della manifestazione iridata.

Il bilancio della manifestazione è ampiamente positivo per la società del Basket Loano Garassini, perché è riuscita anche quest’anno a mantenere sempre vivo il ricordo dell’indimenticato Rino con un torneo giovanile di alto livello. Degno di nota l’utilizzo del sito societario www.basketloano.org per offrire a tutti gli appassionati un costante aggiornamento dei risultati e dei tabellini della partite disputate.

Queste le parole del presidente Marco Vignola a fine manifestazione: “La filosofia del Memorial Rigardo è principalmente quella di interpretare lo sport come momento di aggregazione e confronto tra i giovani, che va al di là del risultato sportivo conseguito. Devo ringraziare i dirigenti, gli allenatori ed i genitori che hanno collaborato tutti insieme per la buona riuscita del torneo, con il principale obiettivo di propagandare questo bellissima disciplina che è la pallacanestro. Nell’organizzazione di un evento così impegnativo il gioco di squadra diventa fondamentale non soltanto in campo ma anche dietro le quinte“.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.