Le eccellenze di Andora presentate all’ambasciatore italiano nel Principato di Monaco - IVG.it
Incontro

Le eccellenze di Andora presentate all’ambasciatore italiano nel Principato di Monaco

Ieri una visita dell'ambasciatore italiano Cristiano Gallo a Palazzo Tagliaferro

Ambasciatore Principato Monaco Andora

Andora. Promuovere le eccellenze italiane attraverso la cultura. E’ l’obiettivo che accomuna Andora e l’ambasciata italiana nel Principato di Monaco, suggellato ieri da una visita dell’ambasciatore italiano Cristiano Gallo. L’occasione è stata l’esposizione a Palazzo Tagliaferro di “Italy-Italy”, l’opera di Federica Marangoni, che nel giugno scorso è stata scelta proprio dall’Ambasciata d’Italia a Monaco, come simbolo del legame degli italiani nel mondo.

Cristiano Gallo ha accettato l’invito del Comune di Andora e di Christine Enrile, presidente di C|E Contemporary, che cura le mostre del polo espositivo andorese, a presenziare al finissage della mostra “Materia Forma Luce” e alla presentazione del relativo, prestigioso catalogo: un volume che riunisce le opere dell’esposizione andorese, sintesi storica della produzione artistica di Federica Marangoni e Aldo Mondino.

L’evento culturale ha voluto anche mettere in luce le eccellenze di Andora, moderno comune turistico, con radicate tradizioni agricole, artigiane, imprenditoriali e marinare, che sono state presentate dal sindaco Mauro Demichelis, auspicando futuri rapporti di collaborazione con l’ambasciata nell’ambito di progetti di promozione del Made in Italy. Al termine della giornata, Cristiano Gallo ha invitato Andora all’inaugurazione della “Settimana della Cultura Italiana e della Lingua nel mondo” che si svolgerà nel Principato di Monaco, dal 16 ottobre prossimo.

Ad accogliere l’arrivo di Cristiano Gallo c’erano il sindaco Mauro Demichelis, l’assessore alla cultura Maria Teresa Nasi, il luogotenente Giorgio Santopoli comandante della stazione dei carabinieri di Andora, il 2° Capo Scelto Np. Giuseppe Zarrillo, comandante la delegazione di spiaggia di Andora, il maresciallo Fabio Folliero della 115° Squadriglia Aeronautica Militare di Capo Mele, l’ispettore capo Paolo Ferrari, vice comandante la polizia municipale di Andora e Nello Giusto in rappresentanza dell’associazione Arma Aeronautica.

Cristiano Gallo ha visitato le sale espositive di Palazzo Tagliaferro. E’ stato affascinato dalla collezione del Museo Luciano Dabroi e in particolare dalle opere esposte di Daniele Aletti e Daniela Madeleine Guggisberg. Nel Contemporary Culture Center, del piano nobile, ha apprezzato le opere di Federica Marangoni, Aldo Mondino e Carlo Pasini. Cuore dell’incontro l’opera della Marangoni “Italy-Italy”, intorno alla quale si è svolto il saluto istituzionale e la presentazione del catalogo “Materia Luce Forma”. L’ambasciatore ha espresso parole di apprezzamento per il progetto artistico promosso dal Comune di Andora e da Christine Enrile. Il sindaco Mauro Demichelis ha auspicato che il finissage della mostra possa essere solo un primo passo per un’approfondita conoscenza di Andora e delle sue eccellenze.

“La cultura è uno straordinario testimonial dell’Italia – ha detto Cristiano Gallo – L’arte classica e moderna, la nostra cultura gastronomica, il moderno design e le tutte le espressioni della vivacità imprenditoriale e artigiana sono caratteristiche con cui affasciniamo il mondo da sempre. Ringrazio per la calorosa ospitalità che mi ha tributato Andora – ha proseguito l’ambasciatore Cristiano Gallo – Voglio esprimere il mio apprezzamento per il lavoro svolto da Palazzo Tagliaferro e per la scelta del sindaco Mauro Demichelis e della sua amministrazione di sostenere l’arte anche come veicolo per far conoscere un territorio”.

L’ambasciatore Cristiano Gallo, ha fatto visita anche alla mostra allestita nell’ambito del Festival del Bonsai e ha realizzato una breve passeggiata sul litorale andorese di cui ha apprezzato la bellezza delle spiagge di sabbia. Il presidente della Cooperativa Ortofruticola Andorese, Giovanni Puppo, ha presentato all’ambasciatore le qualità del Basilico Genovese Dop coltivato ad Andora e la locale tradizione agricola.

“Ringrazio l’ambasciatore per l’onore che ci ha fatto con la sua visita e per il suo sincero interesse verso Andora. Non si è parlato solo di cultura, ma anche delle molte eccellenze dell’imprenditoria andorese che ho messo a disposizione per i futuri eventi di promozione del Made in Italy promossi dall’Ambasciata Italiana nel Principato di Monaco. Abbiamo parlato dei progetti legati alla futura pista ciclabile da realizzare sul vecchio tracciato ferroviario e dello sforzo fatto dall’Amministrazione, insieme a tutta la comunità, per valorizzare Andora – ha dichiarato il sindaco Mauro Demichelis – Sono grato per l’invito, che Cristiano Gallo ha fatto ad Andora, a partecipare all’inaugurazione della Settimana della Cultura Italiana nel Principato di Monaco: una preziosa occasione per aprire relazioni culturali e economiche.

leggi anche
  • Ospite
    Andora, l’ambasciatore italiano al Principato di Monaco a Palazzo Tagliaferro
    Bruco, il degrado del fratello minore

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.