Laigueglia festeggia il patrono san Matteo tra religione, cultura ed eventi turistici - IVG.it
22-24 settembre

Laigueglia festeggia il patrono san Matteo tra religione, cultura ed eventi turistici

Torna "S. MaTè – da u mo e da-a tera", la fiera delle tradizioni, della marineria, dell'artigianato, dell'enogastronomia e dello sport

Laigueglia. Tre giorni per conoscere le tradizioni, la storia e la cultura di Laigueglia. Dal 22 al 24 settembre torna “S. MaTè – da u mo e da-a tera”, la trentacinquesima edizione della fiera delle tradizioni, della marineria, dell’artigianato, dell’enogastronomia e dello sport con i festeggiamenti in onore di San Matteo, patrono di Laigueglia.

Contemporaneamente alle celebrazioni religiose in cui la statua del santo patrono di Laigueglia viene portata in processione per le vie del paese, dal venerdì alla domenica, diversi artigiani espongono nelle piazzette del centro storico oggetti di ogni genere. In oltre 100 stand si possono trovare ceramiche, vetri artistici, filigrana, oggetti in legno lavorato, prodotti gastronomici genuini della campagna vicina, pietre dure lavorate. Le aree espositive saranno aperte al pubblico il venerdì e il sabato dalle 10,30 alle 23 e la domenica dalle 10,30 alle 20.

Durante S.MaTè, a corredo dell’attività espositiva, vengono organizzate una serie di manifestazioni di carattere turistico, culturale, artigianale ed enogastronomico, tra cui concerti bandistici, conferenze e intrattenimenti grazie alla collaborazione delle Associazioni locali. Infine ci sarà anche uno spettacolo pirotecnico sul mare su base musicale. Undici le aree dedicate per San Matteo. In via Mazzini spazio all’enogastronomia, in piazza Bastione all’artigianato, in piazza Garibaldi enogastronomia, in piazza Marconi presidi Slow Food, un piazza Libertà artigianato e ancora in piazza Preve artigianato, in piazza Cavour spazio alla marineria, in piazza Canosso giochi del cortile, in piazza Musso artigianato e infine in corso Badarò enogastronomia

E non mancheranno eventi che attireranno la curiosità dei visitatori tra dimostrazioni e visite guidate. Il taglio del nastro è previsto venerdì mattina alle 10,30 con l’inaugurazione in via Mazzini. Nel pomeriggio alle 18 dimostrazione con la preparazione del formaggio di capra a cura dell’azienda agricola Sattarini di Rezzo in piazza Garibaldi; alle 21,15 nella chiesa di San Matteo, è in programma il concerto corale con l’esibizione di Luca Ferrari (organo) e del coro “Deo Gloria” dell’Istituto Diocesano di musica sacra a cura della parrocchia di San Matteo.

Si prosegue sabato quando alle 10 con l’intrattenimento musicale itinerante della banda musicale di Loano “Sbanday Street Band”; alle 16 “Storia, arte e tradizioni” con la visita guidata alla chiesa di San Matteo, santo patrono della cittadina a cura di Anna Celant Marino con ritrovo sul sagrato della parrocchiale. Alle 17,30 si andrà alla scoperta de “Il mondo delle farine di grano” a cura del Molino Gaiero & Gabutti di Carrù presso lo stand del panificio Cacciò in piazza Garibaldi. Alle 18,30 è prevista una dimostrazione della preparazione del formaggio di capra a cura dell’azienda agricola Sattarini di Rezzo in piazza Garibaldi. Il sabato, come vuole la tradizione, è in programma il grande spettacolo pirotecnico sul mare a ritmo di musica che inizierà alle 22,30 sul molo centrale. Sarà uno show di fuochi artificiale che regalerà forti emozioni e suggestioni direttamente sul mare che si preannuncia memorabile per i fortunati visitatori della fiera di San Matteo.

Domenica, ultimo giorno della festa, torna la banda musicale di Loano degli “Sbanday Street Band”; alle 11 esibizione di moto d’acqua del sei volte campione del mondo Fabio Incorvaia presso la spiaggia A.S. Aquilia; sempre alle 11 “Il mondo delle farine di grano” a cura del Molino Gaiero & Gabutti di Carrù presso lo stand del panificio Cacciò in piazza Garibaldi e al pomeriggio altro momento spettacolare sarà l tradizionale Santa Messa delle 17,30 con la processione in onore del santo patrono di Laigueglia San Matteo.

Nel corso delle tre giornale sono previste esposizioni di tipiche imbarcazioni liguri, intrattenimenti musicali, laboratorio delle ceramiche, giochi del cortile, laboratorio per la realizzazione dei cestini in legno di castagno e ancora il laboratorio del vetro soffiato e le tecniche di pesca della tradizione locale in collaborazione con l’Associazione “Mestei e Segnue”.

Per tutta la durata della manifestazione è previso anche un servizio bus navetta gratuito che accompagnerà i visitatori dal “Park Collina” fino al cuore dell’evento che si svolge nelle piazzette e nei caruggi del centro storico e viceversa. Per i primi due giorni è prevista una navetta viaggerà nella sola tratta piazza Maglione-cimitero Fontana del Lupo (servizio continuato 9,30-23); mentre domenica, con lo stesso percorso, la navetta viaggerà dalle 9,30 alle 20,30 fino al termine della manifestazione.

Più informazioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.