IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

L’Inquieto dell’anno alla scrittrice Dacia Maraini

Il nome del vincitore è stato svelato questa mattina in Comune a Savona

Savona. Il prossimo premio dell’Inquieto dell’Anno andrà a Dacia Maraini. L’annuncio è stato dato dal presidente del Circolo degli Inquieti, Paolo De Santis, questa mattina durante la conferenza stampa di presentazione dell’evento in Comune a Savona.

Sarà quindi la scrittrice, poetessa, saggista, drammaturga e sceneggiatrice italiana, nata a Fiesole il 13 novembre 1936, a ritirare l’ambito riconoscimento ideato dal Circolo degli Inquieti di Savona. Il premio le verrà consegnato domenica 8 ottobre in una cerimonia al Teatro Chiabrera. Maraini succede a Luciano Canfora in un lungo elenco di premiati che comprende, tra gli altri, Renato Zero (2010), don Luigi Ciotti (2008), Raffaella Carrà (2006), Antonio Ricci (2001), Gino Paoli (2000) e Gad Lerner (1997).

L’Inquieto dell’Anno è una simpatica attestazione pubblica al personaggio che, indipendentemente dai suoi campi di interesse o di attività, si sia contraddistinto per il suo essere inquieto. Un riconoscimento alla persona, al suo essere. “Dacia Maraini è una donna inquieta in tutti i sensi – spiega De Santis – lei assume l’inquietudine dalla famiglia: il padre Fosco, grande etnologo, e la madre Topazia Alliata, pittrice, grande intellettuale ed amica di Guttuso, le danno i geni di questa inquietudine. E Dacia la porta al suo livello culturale nel periodo della Roma degli anni ’50 quando, giovane scrittrice, fa leggere uno dei suoi primi lavori ad Alberto Moravia che non la conosceva: da quel momento inizia un sodalizio culturale e di amore che poi coinvolge anche grandi della cultura di quel periodo come Pier Paolo Pasolini o Maria Callas, che ho scoperto aver fatto un viaggio in Africa insieme a questa compagnia di inquieti portando quindi la cultura dell’inquietudine e del viaggio”.

“Questo è un appuntamento che sento particolarmente – svela il sindaco di Savona, Ilaria Caprioglio – perché per breve tempo sono stata presidente del Circolo degli Inquieti. Quest’anno sono veramente orgogliosa e fiera del circolo perché premia una donna. Nel primo anno del mio mandato ho cercato di evidenziare tutte le figure femminili del territorio savonese: prima Renata Cuneo, mettendo una sua scultura nell’atrio comunale, poi il riconoscimento alla carriera del soprano Renata Scotto, infine con il centenario di Milena Milani. Sarò ben felice quindi di partecipare al Chiabrera alla premiazione di questa meravigliosa scrittrice che è Dacia Maraini”.

“Noi ‘inquieti’ siamo viaggiatori culturali per destinazioni insolite – prosegue De Santis – ed il cammino che quest’anno abbiamo deciso di compiere ci porta a sondare l’universo femminile come il titolo suggerisce: ‘Le Lune antenate. L’universo al femminile’. Per esplorare quella sensibilità tipica del femminile, alcuni appuntamenti serviranno a porre l’accento su aspetti che apparentemente partono da lontano ma trovano nelle cronache ampi riferimenti”.

Venerdì 6 ottobre nel pomeriggio in Sala Rossa del Comune di Savona Giorgio Galli, politologo e storico, esperto in esoterismo, parlerà con Ito Ruscigni, già organizzatore dei martedì letterari del Casinò di Sanremo e fine poeta, del libro “Le ribelli della storia” che Galli ha riveduto dalla precedente stesura in tempi recenti. Dal matriarcato delle Lune antenate, alle Baccanti, agli gnostici fino alle streghe, secoli di tensioni e conflitti tra femminile e maschile, rivelano un’importanza superiore a quella che finora gli è stata attribuita.

Sabato 7 alle ore 9.30 presso il FilmStudio di Savona si dibatterà il tema “Donne violenza e diritto” con la partecipazione della dottoressa Fiorenza Giorgi, magistrato da sempre vicino a questi temi, e dell’avvocato Andrea Scelta, docente di procedura penale presso l’ateneo di Udine. Nel corso della mattinata verranno proiettati filmati con spezzoni di film che riguardano il tema.
Nel pomeriggio alle ore 16.30 al Priamar presso la cappella del Palazzo del Commissario in piazza del Maschio si presenteranno a cura dell’Associazione L. Berzoini le figure e le opere di tre artiste inquiete del ‘900 che hanno operato in Savona: Maria Gussago Ferrero, Renata Cuneo e Milena Milani.

A conclusione domenica 8 ottobre alle ore 20.30 nella prestigiosa sede del Teatro Chiabrera si terrò la consegna del premio Inquieto dell’anno, che vedrà insignita appunto Dacia Maraini. “Sarà questa la degna conclusione di una tre giorni ricca di eventi che il Circolo degli Inquieti è felice ed onorato di condurre a Savona”, conclude De Santis.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.