IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Stop ai profughi ad Albenga, Ciangherotti (FI): “Ringraziamo la prefettura per averci ascoltato” video

"Il governo locale del ministro Minniti ci ha ascoltato e ha subito accolto le nostre istanze in nome del territorio che rappresentiamo”

Albenga. “Grazie al prefetto, Giorgio Manari, e grazie al vice prefetto Fabrizia Triolo per aver dato riscontro alla mia richiesta di incontro urgente avanzata sabato scorso e per averci ascoltato questa mattina in Prefettura”.

I ringraziamenti arrivano dal consigliere di minoranza di Forza Italia di Albenga Eraldo Ciangherotti, che non appena si era sparsa la voce di un probabile arrivo di un gruppo di profughi in Regione Antognano, sabato mattina scorso si era subito attivato chiedendo ai rappresentanti del Governo di incontrare l’amministrazione comunale e gli abitanti della zona per discutere della questione.

“Sull’arrivo di altri dieci profughi in Albenga – spiega Ciangherotti – abbiamo espresso da subito dissenso non per ragioni di xenofobia che non appartengono alla nostra cultura cristiana, ma per timore di contraccolpi evidenti nel controllo dell’ordine pubblico della città, timore ben motivato e giustificato dalla presenza di 2.500 stranieri residenti in città e da altrettanti (se no di più) clandestini presenti sul nostro territorio ingauno. Oltre ai tanti profughi provenienti da altre città che si riversano su Albenga di giorno e di sera”.

L’incontro, come noto, si è svolto questa mattina. Al termine della riunione, il sindaco Giorgio Cangiano ha comunicato pubblicamente che l’arrivo dei migranti ad Albenga è al momento sospeso: “Sono stati fatti gli accertamenti negli immobili che erano stati resi disponibili, e sembra che siano emerse delle problematiche anche rilevanti che non permetterebbero quindi di utilizzarlo per ospitare i migranti. Oltre a ciò, la prefettura ha compreso le nostre ragioni. Unendo queste due situazioni, la prefettura ha deciso di sospendere l’invio di migranti ad Albenga”.

Una notizia che ha riempito di soddisfazione Ciangherotti, che rispetto a quanto affermato da Cangiano aggiunge: “Ha fatto certo la sua parte l’accertamento di irregolarità urbanistiche a carico dell’immobile prescelto in via Che Guevara dalla cooperativa ‘Il Faggio’ di cui spesso abbiamo letto un chiacchiericcio sospettoso sui giornali. Siamo convinti che i profughi come tutti gli esseri umani in difficoltà debbano essere sistemati in strutture idonee all’accoglienza e non all’allevamento”

“Siamo pertanto contenti e soddisfatti di aver potuto verificare che i ‘giochi’ su Albenga non erano stati ancora fatti, perché Albenga da sempre ha già fatto la sua parte sull’accoglienza degli stranieri e ogni giorno si rinnova in questo impegno. La decisione della prefettura di Savona di soprassedere e sospende l’arrivo dei dieci profughi in città conferma che il governo locale del ministro Minniti ci ha ascoltato e ha subito accolto le nostre istanze in nome del territorio che rappresentiamo”.

E soddisfazione “per le novità arrivate in giornata dalla prefettura” esprime anche il “Comitato Civico di Levante e San Giorgio” che tuttavia specifica: “Come indicato chiaramente dalle istituzioni, resteremo vigili e solerti poiché, come emerge dai dati ufficiali, il territorio ingauno può ancora ospitare circa 40 migranti, e, nonostante le difficoltà e problematiche di ordine pubblico esposte anche oggi, non esistono limitazioni legali che impediscano ai privati di affittare delle civili abitazioni alle cooperative che curano gli arrivi dei profughi. Ad Albenga esiste già una cospicua presenza di migranti, accolti dalle istituzioni religiose, nonostante le difficoltà evidenti a livello di ordine pubblico”.

“Auspichiamo che le parole di collaborazione e cooperazione con la prefettura e con le istituzioni locali continui poiché, ad oggi, le problematiche relative all’arrivo di ulteriori migranti non sono definitivamente risolte”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.