IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Stop ad abbreviazioni, numeri romani, sigle e punti: a Toirano ora gli indirizzi si scrivono per esteso

Alla luce delle ultime disposizioni dell'Istat a seguito della creazione della banca dati nazionale delle strade urbane e dei numeri civici

Più informazioni su

Toirano. Il Comune di Toirano sta effettuando in questi giorni con il processo di “normalizzazione” delle indicazioni viarie in conseguenza delle ultime disposizioni dell’Istat a seguito della creazione della banca dati nazionale delle strade urbane e dei numeri civici (Anncsu).

A seguito dell’istituzione dell’archivio, i Comuni devono indicare per esteso la denominazione delle aree di circolazione. Pertanto nella riproduzione su certificazioni e carte d’identità, gli indirizzi presenti sullo stradario devono essere riportati con i nomi e i cognomi dei personaggi cui la strada o piazza è intitolata senza abbreviazioni, senza sigle o punti. Invece le date devono essere riportate con il mese per esteso (e non in numero romano).

Tali variazioni sono andate a regime lo scorso anno. In virtù di questo, nell’indicazione del proprio indirizzo ogni cittadino è tento ad utilizzare le denominazioni per esteso, specie in caso di accatastamenti e variazioni agli uffici tributi ed Agenzia delle Entrate.

Alla luce di questo processo, i cittadini che abitano in via Giuseppe Garibaldi, via Camillo Benso conte di Cavour, via 23 Novembre 1795, via Giuseppe Mazzini, via Sant’Antonio Abate, via Nicola del Carretto, via Giuseppe Polla, via Giovanni Battista Parodi, via Pietro Mainero, piazza René e Ugo Rosciano, via Vittorio Emanuele Secondo, riceveranno una lettera contenente la denominazione corretta da riportare nel loro indirizzo anagrafico. Seguiranno nei prossimi mesi altri interventi per normalizzare il resto delle strade e piazze comunali.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.