IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Dopo settimane di prove, Laigueglia si prepara alla rievocazione dello “Sbarco dei saraceni”

Appuntamento il 4 agosto: centinaia di figuranti faranno rivivere quanto successe nel 1546

Più informazioni su

Laigueglia. Il 4 agosto torna l’appuntamento con “Lo Sbarco dei Saraceni”, una rievocazione storica, in chiave moderna, di un avvenimento realmente accaduto nel 1546 a Laigueglia, quando le invasioni dei predoni saraceni, erano una minaccia ricorrente per le popolazioni del luogo. Dopo settimane di prove, centinaia di figuranti, tra cui anche molti bambini, saranno per una notte protagonisti di un grandioso spettacolo che porteranno per sempre nel cuore.

La rappresentazione, che si muove sulle toccanti note di Massimo Spinetti, si apre mostrando la vita del paese, prima che arrivassero i pirati, quando ancora regnavano pace e serenità: mentre gli uomini in mare pescavano il corallo, le donne riordinavano, lavavano, rammendavano e, a ogni angolo della strada, a riempire di gioia l’aere, le voci dei bambini che giocavano e ridevano spensierati. Ma una famigerata notte, nell’oscurità, mentre tutti dormivano, il terrore, arrivato dal mare, invase ogni angolo del borgo mettendo tutto a ferro e fuoco e rapendo 256 persone, tra cui molte donne e bambini.

Dopo alcuni giorni, i saccheggiatori tornarono per chiederne il riscatto, ma i Laiguegliesi, non cedettero alle minacce e, dopo un’estenuante battaglia, con l’aiuto dei paesi vicini, liberarono gli ostaggi. Così, mentre i fuochi piro-musicali colorano il cielo e aspre parole di guerra si librano nell’aria, l’incendio divora le case del paese insieme all’antico bastione e sulla riva del mare gli “autoctoni” e gli “invasori”, si danno battaglia con palline di gomma piuma. Tutto lo spettacolo é abilmente diretto da Silvano Montaldo che da più di 10 anni ne firma con successo la regia.

Questa manifestazione é un evento unico nel suo genere, perché non solo chi assite si sentirà catapultato nel bel mezzo di un set cinematografico, ma permette a grandi e piccini, turisti e locali, di non essere soltanto spettatori, ma, volendo, diventare anche protagonisti di un momento magico che sarà per tutti un’esperienza esilarante.

Foto di Milena Manzoli

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.