Richieste di mobilità dei dipendenti comunali: il Movimento 5 Stelle finalese all'attacco - IVG.it
Parole durissime

Richieste di mobilità dei dipendenti comunali: il Movimento 5 Stelle finalese all’attacco

I pentastellati puntano il dito contro l'amministrazione Frascherelli: "Nascondono la gravità della situazione"

comune finale

Finale Ligure. “Leggiamo dalle virtuali pagine di Ivg.it, con apprensione ma senza stupirci più di tanto, quello che accade tra il personale del Comune di Finale Ligure. Se fosse un film lo chiameremmo ‘La grande Fuga’”. Così il Movimento 5 Stelle di Finale Ligure interviene sulla notizia della richiesta di mobilità da parte di alcuni dipendenti comunali.

Secondo i pentastellati finalesi “questa Amministrazione è riuscita a distruggere quello che doveva essere di più sacro principio per un’Amministrazione Comunale e cioé il rapporto di fiducia tra i dipendenti pubblici e gli stessi Amministratori”.

Dal Movimento 5 Stelle arrivano poi parole decisamente dure all’indirizzo della GIunta Frascherelli: “Non parliamo del rapporto di fiducia tra i cittadini e l’Amministrazione che è andato perso già dopo i primi mesi di Giunta. Ha prevalso invece il non rendersi conto di quanto stava fermentando tra le fila del personale, e dopo più di tre anni il tappo è saltato. L’essere supponenti e arroganti, per di più senza aver mai avuto alcuna esperienza di governo della città, e mettiamoci pure anche l’essere mal consigliati da chi la faccia non ce l’ha mai messa ma è stato sempre dietro le quinte, senza sapere a sua volta nulla di pubblica amministrazione, come elefanti sono entrati in una cristalleria ed hanno ottenuto il risultato che tutti possono immaginare, la frantumazione, pezzo per pezzo e passo dopo passo, della macchina comunale. Ma in fondo da questa Giunta, male assortita, un’armata Brancaleone (altro titolo di un Film già visto!) fatta di “amiconi” che viaggiano tra lo snobbismo e il radical chic più sfrenati, fuori dalla realtà, con l’aggiunta di un pizzico di vecchi comunisti or mai scoloriti, tendenti al rosa, ed un pizzico di smarriti centrodestrorsi, cosa potevamo aspettarci?”

“E’ da più di tre anni che lo diciamo, ora siamo nel quarto anno di questa sventurata e disgraziata Amministrazione, che a memoria d’uomo non si ricorda aver fatto più danni che la grandine a Finale, oggi ci sediamo a vedere questo impietoso spettacolo del castello di carte che crolla. E non possiamo non ricordare che noi del MoVimento 5 Stelle di Finale Ligure fummo i primi, se non gli unici, a prendere le difese dei sette agenti di polizia municipale che a Dicembre del 2015 chiesero il rilascio del nulla osta per lasciare il Comando di Finale Ligure verso altre sedi ed il Sindaco in quella occasione non si chiese nemmeno il perché di questo fatto, campanello d’allarme, chiaro segnale che qualcosa non andava all’interno della macchia comunale e che non trattò con la dovuta attenzione”.

“Quando già, noi, sempre da soli, votammo contro la costituzione di un ennesimo ed inutile Ente carrozzone e poltronificio fatto apposta ad incoronare lo smisurato ego del nostro Sindaco e dei suoi vassalli, a Presidente, Assessori e Consiglieri della neonata Unione dei Comuni del Finalese, nata già monca perchè priva della quasi totalità di tutti i comuni dell’entroterra (Calice Ligure, Rialto, Vezzi Portio) e a cui solo Orco Feglino aderì, diventando il primo Comune d’Italia commissariato da un’altro Comune sotto l’ipocrita e falsa spinta della propaganda della solidarietà dei “ricchi” cittadini di Finale verso i “poveri” cittadini di Orco Feglino, senza conoscerne ne i motivi ne le conseguenze. Finale dona, gli altri prendono, senza dare nulla in cambio. Ma allora, questa lista Frascherelli è stata eletta per amministrare Finale Ligure o un’Unione dei Comuni che non era nemmeno prevista nel loro programma elettorale?” proseguono i pentastellati finalesi.

“Abbiamo sempre sostenuto che l’Unione sarebbe stato un inutile balzello e peso sul lavoro dei dipendenti comunali di Finale e così è stato, ma non siamo stati ascoltati e nemmeno le RSU dei Lavoratori del Comune hanno mosso un dito. Il Sindaco naturalmente, come un Luigi XVI, chiuso tra le mura di una sua personale Versailles, attorniato dai tanti adulatori, non può far altro che sminuire l’accaduto e nascondere la gravità della situazione, a se stesso e ai suoi cittadini rispondendo in maniera disarmante e lasciandoci ad un laconico quanto gelido commento: ‘chi se ne andrà verrà sostituito, è tutto previsto’, e il progetto Unione dei Comuni andrà avanti. Tutto come se nulla fosse, senza porsi, di nuovo, domande su questo fuggi fuggi generale di ben altri 8/9 dipendenti. Intanto le Rappresentanze Sindacali Unitarie dei Lavoratori (RSU), ad eccezione della UIL Fpl, l’unica che si è sempre mossa in aiuto dei lavoratori fin dall’inizio, a differenza di CGIL e CISL, che sono state in silenzio a guardare, ora cosa faranno? Spalleggeranno l’Amministrazione Frascherelli, come hanno fatto sin dall’inizio, o chi dovrebbero difendere e tutelare? Perché è nostra convinzione che piano piano altri tappi di bottiglia salteranno” concludono dal MoVimento 5 Stelle di Finale Ligure.

leggi anche
  • Nuove tensioni?
    Nuovo “terremoto” in Comune a Finale, raffica di richieste di mobilità
    comune finale
  • Minoranza furiosa
    Richieste di mobilità, Simonetti contro Frascherelli: “In Comune regna il caos”
    consiglio comunale finale ligure piaggio aero
  • Commento
    Richieste di mobilità in Comune a Finale, Lega all’attacco: “Amministrazione allo sbando”
    comune finale
  • Precisazione
    Richieste di mobilità in Comune a Finale, il sindaco Frascherelli: “Normali avvicendamenti, nessun caso”
    ugo frascherelli
  • Dialogo
    Richieste di mobilità in Comune a Finale, sindacati: “Trattativa per tutelare il personale”
    dipendenti comune finale ligure

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.