Niente sprechi

Siccità, anche a Cairo e Carcare ordinanza per limitare l’utilizzo dell’acqua potabile

Chi verrà sorpreso a innaffiare l'orto o a lavare l'auto verrà sanzionato con una multa fino a 500 euro

acqua potabile

Cairo Montenotte. Vietato sprecare acqua. Questo l’appello a scopo precauzionale diffuso da molti sindaci della Valbormida che hanno emesso apposite ordinanze, tra cui Cairo e Carcare. Visto il perdurare dello stato di siccità, nonostante non ci sia ancora la necessità di razionalizzare l’erogazione dell’acqua, nei due comuni maggiori del territorio si invitano i cittadini a contenere l’apertura dei rubinetti.

Chi verrà sorpreso ad innaffiare orti e giardini o a lavare l’auto con acqua potabile verrà sanzionato con una multa che va da 25 a 500 euro. Lo scorso inverno è stato caratterizzato da poche precipitazioni ed ora, nel periodo estivo, si prospetta che il caldo e il bel tempo non lascino spazio a fenomeni che possano migliorare sensibilmente la situazione.

Le vasche di approvvigionamento per ora non sono a secco, ma i sindaci Lambertini e Bologna preferiscono essere cauti e prevenire una possibile emergenza. Negli scorsi anni, specie a Carcare, gli interventi lungimiranti all’acquedotto hanno garantito un’alta qualità del servizio, da pochi giorni in mano al Cira.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.