Gratis

Borghetto, Villa e Guzzardi rinunciano ai compensi: “La vera ricompensa è poter rappresentare i nostri concittadini”

"Riteniamo di dover dare un segnale positivo nel contesto di un periodo di difficoltà economica senza precedenti”

Pier Paolo Villa Daniela Guzzardi

Borghetto Santo Spirito. Pier Paolo Villa e Daniela Guzzardi rinunciano al “gettone di presenza”. I consiglieri comunali della lista civica “Liberiamo Borghetto” hanno scritto al segretario comunale, Antonella Trombetta, comunicando la loro decisione di rinunciare ad ogni compenso di carica, rimborso od emolumento previsto per lo svolgimento del loro mandato.

“Siamo consci del fatto che questa scelta non andrà ad incidere profondamente o ad essere determinante – spiegano il capogruppo e la sua collega – però riteniamo di dover dare un segnale positivo nel contesto di questo ente che sta attraversando un periodo di difficoltà economica senza precedenti”.

“Una scelta che il nostro gruppo ha sempre sostenuto, fin da prima delle elezioni. Borghetto ha di fronte a sé un periodo che richiederà sacrifici e noi non vogliamo essere da meno rispetto ai cittadini. Il nostro ruolo di consiglieri di minoranza ci impegnerà per cinque lunghi anni, su tutti i fronti: il nostro compito di controllo, critica e proposizione ci vedrà presenti e attivi nell’esclusivo interesse della nostra cittadina alla quale dedicheremo anima e corpo”.

“Siamo nati dal bisogno di dar voce a questo territorio, ne facciamo parte in tutto e per tutto, e abbiamo ritenuto quindi doveroso questo atto che, ripetiamo, non ci costa un grande sacrificio ma vuole essere un gesto di amore, correttezza e vicinanza. Il nostro riconoscimento sta già nel fatto di essere onorati di rappresentare il territorio stesso, i suoi cittadini, e i suoi ospiti”, concludono Villa e Guzzardi.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.