Verallia, il birrificio Scarampola e gli alunni di Carcare per l’ottava edizione di "è Vetro, è Sano" - IVG.it
Contatto

Verallia, il birrificio Scarampola e gli alunni di Carcare per l’ottava edizione di “è Vetro, è Sano”

L'iniziativa vuole avvicinare gli alunni della Valbormida al mondo del vetro, al tessuto imprenditoriale locale e alle produzioni tipiche del territorio

E' vetro è sano

Dego. Verallia e il Birrificio Scarampola presentano l’ottava edizione di “è vetro, è sano” conclusasi settimana scorsa con il tradizionale spettacolo dei giovani alunni dell’istituto comprensivo di Carcare.

L’iniziativa è organizzata ogni anno da Verallia, terzo produttore mondiale di bottiglie e vasi in vetro per uso alimentare e ha l’obiettivo di avvicinare gli alunni della Valbormida al mondo del vetro, al tessuto imprenditoriale locale e alle produzioni tipiche del territorio.

Il tema di quest’anno è stato il connubio tra vetro e birra, vero protagonista dello spettacolo degli alunni delle classi 5A e 5B della scuola primaria di Carcare e quinte della scuola primaria di Altare che hanno dato vita a “Dentro la birra una storia antica”: una serie di poesie, favole e musiche dedicate proprio al mondo della birra artigianale.

Verallia, ha deciso infatti di far esplorare ai giovani alunni il mondo della birra artigianale, scegliendo un partner d’eccezione: il birrificio Scarampola che, per l’occasione, ha aperto ai bimbi la propria sede all’interno dello stupendo monastero di Millesimo.

Gli alunni hanno potuto ascoltare dalle vive parole del titolare Maurizio Ghidetti, meglio conosciuto come Flibus, la storia della birra artigianale e tutti i segreti di un processo che richiede un tale impegno (dalla scelta delle materie prime, all’attenzione dedicata agli aromi) che, con parole del mastro birraio: “la birra artigianale non può che essere imbottigliato in vetro, unico materiale in grado di mantenere  intatte le sue caratteristiche naturali e i suoi aromi”

“anche quest’anno i giovani alunni di carcare sono riusciti a stupirmi con la freschezza dei loro lavori – afferma Maria Grazia Malatesta, responsabile sviluppo marketing Verallia Italia – Sono stati veramente perfetti, dimostrando tutto il loro entusiasmo e la loro capacità di imparare. In occasione della loro visita allo stabilimento di Carcare, li abbiamo accompagnati in un veloce viaggio nel mondo del vetro, spiegando loro il suo processo produttivo e i suoi valori di riciclabilità e salubrità. Valori che ho ritrovato sul palco. È incredibile come, così piccoli, siano stati in grado di rielaborare quanto imparato, per metterlo in scena insieme ai contenuti appresi da Flibus con così poco tempo a disposizione. Spero che, crescendo, mantengano vivo l’interesse per le tradizioni locali e, allo stesso tempo, la creatività che hanno dimostrato con questo spettacolo”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.