IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Uomo scomparso a Bergeggi, ancora nessuna traccia di Matteo Scaione fotogallery

Dopo due giorni di ricerche nessun indizio sul destino del 34enne di Savigliano

Bergeggi. Sono ricominciate questa mattina le ricerche di Matteo Scaione, il 34enne padre di due figli allontanatosi dalla sua casa di Savigliano due giorni fa e la cui auto è stata ritrovata la notte scorse sulla via Aurelia a Bergeggi, località che aveva annunciato di voler raggiungere nel biglietto fatto ritrovare ai famigliari.

I primi due giorni di ricerche si sono rivelati infruttuosi: nessuna traccia dell’uomo a parte l’auto e quel messaggio sulla propria destinazione. Le squadre di vigili del fuoco, soccorso alpino, protezione civile e capitaneria di porto hanno passato al setaccio sia il litorale che la zona interna di Bergeggi, ma finora senza ritrovare indizi utili a capire la direzione presa dall’uomo. Questa mattina le operazioni proseguono, coordinate dai vigili del fuoco che questa notte sono rimasti in zona con il posto di comando avanzato.

A confermare la presenza di Scaione a Bergeggi la testimonianza di una donna: “L’altra mattina stavo andando a lavorare, erano circa le 5:10 del mattino, e ho notato una persona vicina ad una Chevrolet grigia – ha raccontato una donna che stava transitando sulla via Aurelia – Mi è sembrato strano vedere qualcuno lì a quell’ora, tra l’altro mentre sono passata ho visto che si è avvicinato ad un netturbino che stava operando nel tratto di Aurelia: aveva i capelli scuri ed era vestito con una felpa rossa e calzoncini di colore scuro. Ho provveduto ad informare immediatamente i carabinieri” ha concluso la donna.

La macchina delle ricerche è scattata a seguito della denuncia di scomparsa della famiglia e ha visto coinvolti carabinieri, vigili del fuoco con unità cinofile e anche mezzi della Capitaneria di Porto che ha perlustrato spiagge, litorale e il tratto di mare tra Bergeggi e Vado Ligure: presente anche il nucleo sommozzatori dei pompieri e numerosi sono stati i sorvoli nella zona dell’elicottero Drago.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.