Mountain bike

Trionfo tutto ligure nel lungo weekend della 24 Ore a Finale

Successo per il team "Mina...A Tutta Birra", composto da atleti della zona

Finale Ligure. Si conclude con successo il lungo weekend di 24 ore in mountain bike a Finale Ligure, che ha visto in sequenza lo svolgimento del Mondiale Wembo 2017 e subito a seguire della 24H of Finale; entrambe le gare hanno registrato successi di atleti liguri.

Sin dalle prime battute ci si è subito resi conto che sarebbe stata una grande edizione. La partenza degli oltre 2.500 atleti tra professionisti ed amatori è stata tra le più entusiasmanti degli ultimi anni e mano a mano che le ora passavano le sfide tra i team si facevano più intense ed appassionanti.

La squadra che ha compiuto il maggior numero di giri del percorso nel minor tempo possibile (43 giri, 516 chilometri complessivi in 24.16.51 ore) è il team da 12 “Mina…A Tutta Birra” che conquista il primo posto in classifica assoluta davanti al team tedesco da quattro “Mtb Team Oppenau Powered By Volvo 1” staccato di oltre 15 minuti. Terzo chiude il Team tedesco da quattro “Vc Riehen / Rv Schwalbe Leonberg” con il tempo di 24.40.07 ore.

La squadra prima classificata è composta quasi interamente da biker locali: Piero Sedaboni (Spotorno), Ugo Sirigu (Cairo), Sergio Paronelli (Feglino), Lorenzo Levaggi (Borgio Verezzi), Andrea Pitto (Tovo Sam Giacomo), Massimo Oliveri (Finale Ligure), Paolo Comparin (Feglino), Andrea Lagorio (Finale Ligure), Alessandro Taddeo (Varigotti), Alberto Casanova (Loano Verzi), Giancarlo Menchelli (Finale Ligure), con il torinese Roberto Cavalieri unico “foresto”.

Nelle 19 edizioni della corsa solo due volte squadre composte interamente di biker locali hanno vinto, pertanto il conseguimento di questo risultato assume particolare rilevanza. Sedaboni, Sirigu e Paronelli sono ormai da considerarsi delle leggende in ambito ciclistico e di mountain bike della zona, praticanti e pionieri di questa disciplina da ormai più di vent’anni e vincitori di numerosissime corse. Sedaboni e Sirigu conseguono, con l’ultima, la terza vittoria di questa corsa e che va ad arricchire un palmarés molto lungo.

“Ci tengo a ringraziare tutti i ragazzi della squadra, questa è una vittoria di un gruppo di amici che durante la settimana esce per girare in mountain bike sui sentieri del Finalese e tagliare il traguardo insieme dopo aver dato il tutto per tutto è una soddisfazione incredibile” dice Ugo Sirigu del Team “Mina…A Tutta Birra”.

L’edizione 2017 della 24H of Finale con il caratteristico tema “Bike in Wonderland” ha visto la partecipazione di moltissimi appassionati che hanno festeggiato e giocato assieme con travestimenti goliardici e bizzarri accessori per le proprie bici che sfoggiavano con soddisfazione. L’ispirazione al famoso cartone animato “Alice nel Paese delle Meraviglie” ha divertito tanto anche i numerosi bimbi che accompagnati dalle famiglie hanno affollato il villaggio evento partecipando alle iniziative di intrattenimento in programma durante il giorno tanto quanto durante la notte.

Il coinvolgimento non ha riguardato unicamente chi passeggiava per il villaggio dell’evento ma direttamente anche gli atleti in sella. Il Toboga party, una vera e proprio festa notturna con musica e dj set lungo la famosissima sezione del percorso “Toboga” si è rivelata un’iniziativa riuscitissima. I concorrenti dopo decine di minuti immersi nel buio ed in totale solitudine concentrati sul gesto atletico e sulla gestione della fatica, venivano catapultati per pochi secondi nel bel mezzo di una discoteca trovandosi a passare tra due ali di folla salvo poi di colpo tornare nel più totale silenzio ma carichi di una iniezione di calore umano e supporto incredibili.

A detta di molti un’esperienza mai provata prima, un’altra caratteristica unica della 24H of Finale. Riccardo Negro, presidente della società organizzatrice Blue Bike, afferma: “Siamo un gruppo di lavoro mosso da una profonda passione per lo sport e per il nostro territorio e questo tutti i partecipanti lo percepiscono a fondo. I valori che cerchiamo di trasmettere sono gli stessi che ci guidano nelle scelte organizzative di un evento complesso con quello appena trascorso e la semplicità del messaggio è alla base della 24h of Finale”.

La diciannovesima edizione di questo incredibile evento che raduna e coinvolge sull’altopiano delle Manie migliaia di persone da tutto il mondo da ormai quasi due decenni conferma, se ancor ce ne fosse la necessità, di quanto profonda e radicata sia la cultura della mountain bike in questo angolo d’Italia.

Il mondo questo lo sa bene ed è il motivo per cui nessun biker perde occasione per venire a girare sui sentieri liguri, a partecipare agli eventi e vivere con gli amici l’atmosfera magica della riviera.

Il prossimo grande appuntamento con lo sport e l’outdoor ligure è la settimana di Finale Ligure Outdoor Week, una settimana intera di sport all’aria aperta che abbraccia le due manifestazioni di Finale For Nepal e Final Enduro con l’ultima tappa dell’anno della Enduro World Series.

leggi anche
24 ore di finale ligure
Mtb
A Finale sono Wallace e Ravaioli i campioni del mondo di 24H MTB Wembo

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.