IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, 34enne scomparso ritrovato alla stazione. Coisp: “Plauso alla Polfer”

Il sindacato: "L'abnegazione dei poliziotti sopperisce a carenze strutturali"

Savona. “Un grande plauso ai colleghi della Polfer di Savona che, malgrado tutte le difficoltà da affrontare quotidianamente a causa di una pessima gestione del Dipartimento di uomini, risorse e mezzi, hanno risolto brillantemente un delicato caso di persona scomparsa che ha tenuto impegnati per giorni numerosi uomini e mezzi di soccorso impegnati nelle ricerche.” Inizia così l’intervento del segretario provinciale del sindacato Coisp Emiliano Bianchi sul ritrovamento di Matteo Scaione, il 34enne di Savigliano scomparso il 31 maggio scorso a Bergeggi e ritrovato nel primo pomeriggio di ieri nell’atrio della stazione di Savona.

“E’ giusto e doveroso ricordare sempre che è solamente grazie al grande senso del dovere, all’abnegazione ed alla grande disponibilità di uomini e donne della polizia se è ancora possibile fornire un servizio di prevenzione e sicurezza ai cittadini savonesi; un servizio che, per fortuna, in questo caso ha significato ritrovare una persona scomparsa da giorni e per cui s era temuto addirittura il peggio!”.

“Non è più possibile continuare ad affidarsi in eterno alla disponibilità individuale per sopperire a carenze strutturali croniche che nessuno sembra voler risolvere in qualche maniera! Anzi, qualcuno ha pensato bene che siccome i Poliziotti e gli appartenenti alle Forze di Polizia sono sempre di meno, sempre più anziani e sempre meno idonei ai servizi operativi, una soluzione “intelligente” fosse quella di chiudere numerosi presidi su tutto il territorio italiano!”.

“Basti solo pensare alla chiusura del carcere Sant’Agostino prima che se ne fosse costruito uno nuovo come avverrebbe in qualunque altro stato civile e democratico… E invece no, prima ti chiudo il carcere e poi qualcosa sarà senza pensare che quel “sarà” sta portando a poco a poco alla dispersione ed allo spreco di professionalità che non ha alcun senso! In una realtà come Savona” continua Bianchi “sarebbe indispensabile un massiccio turn-over del personale quantomeno della Polizia di Stato che, è giusto ricordarlo per l’ennesima volta, ha ormai un’età media superiore ai 50 anni con tutto quello che ne consegue per una figura professionale così specifica e delicata”.

“Speriamo che il recente concorso uscito recentemente per l’arruolamento di uomini e donne in divisa” conclude Bianchi “sia un’occasione che, chi di dovere, non si lasci sfuggire per potenziare l’organico delle forze dell’Ordine nella nostra città e provincia, afflitta tra l’altro da una crisi lavorativa grave e quasi senza precedenti, affinché operazioni brillanti e di rilievo come quella effettuata dai colleghi della Polfer di Savona possano diventare la quotidianità e l’ordinarietà!”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.