IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Grigliatore ad Albenga, Coldiretti: “Impatta negativamente su situazione idrogeologica” foto

Il presidente della sezione ingauna Martino Bolla: "Ci avevano promesso di recuperare l’acqua depurata a fini irrigui, ma invece non sarà così"

Albenga. Sono partiti i lavori per la realizzazione del grigliatore in Regione Antognano ad Albenga e Coldiretti torna a manifestare la propria preoccupazione, soprattutto per “l’impatto che tale impianto avrà sulla zona che ha una forte vocazione agricola”.

“Siamo molto preoccupati – spiega Martino Bolla, presidente della Sezione di Albenga – perché già i primissimi interventi che si stanno realizzando, come temevamo, vanno ad impattare negativamente e pesantemente sulla già delicata situazione idrogeologica della zona: il primo atto è stato infatti quello di intubare un fossato a lato della zona di cantiere portandolo da una larghezza di 2 metri a 60 centimetri”.

“Ci ricordiamo bene – prosegue Bolla – gli allagamenti a cui è stata soggetta proprio tutta quella zona e francamente ci domandiamo come sia possibile realizzare questo tipo d’interventi senza tener conto dell’oggettiva realtà della situazione”.

“La zona sulla quale andrà ad insistere il realizzando impianto, infatti, non evidenzia solo problemi dal punto di vista della regimazione idraulica delle acque ma anche della falda idrica, così come già evidenziato in più occasioni anche con documentazione ufficiale. Coldiretti si era battuta a suo tempo affinché vi fosse la possibilità di recuperare l’acqua depurata a fini irrigui e grazie al lavoro di concertazione portato avanti allora, era stata prevista la tubazione di ritorno dell’acqua depurata al fine di poterla utilizzare per rimpinguare le falde: oggi con una decisione quanto meno discutibile, presa da non si sa bene chi, si è stabilito che quel tubo venisse utilizzato per spingere i liquami verso il depuratore consortile di Borghetto, senza tener conto di quanto allora era stato condiviso dagli attori principali del territorio” conclude Bolla.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.