IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Bronzo azzurro agli europei juniores di nuoto sincronizzato

La nazionale azzurra figura bene agli europei di Belgrado: il nuoto sincronizzato è sul podio, merito anche delle sincronette savonesi

Savona. L’Italia conquista la medaglia di bronzo nell’esercizio di squadra ai campionati europei giovanili di nuoto sincronizzato, che si sono svolti nei giorni scorsi a Belgrado. Forte il controbuto delle sincronette della Rari Nantes Savona, che si dimostrano ancora una volta la colonna dorsale della formazione azzurra.

Raffaella Baldi, Claudia Modaelli, Marta Murru, Enrica Piccoli, Lucrezia Ruggiero, Aurora Savi, Isotta Sportelli e Francesca Zunino sommano ai 77,2866 punti del tecnico gli 85,5333 del libero per un totale di 162,8199 che consentono di stare avanti alla Spagna, non oltre i 162,0748 malgrado un leggerissimo vantaggio nel libero (0,0334). Oro alla Russia, con ampio margine di vantaggio e 171,4571 punti; argento all’Ucraina con 164,9005 punti.

Quarto posto, invece, per Marta Murru e Francesca Zunino, che con gli 85,0333 punti del libero totalizzano 163,6565 ed avvicinano il podio composto dalle russe Milena Maretich e Karina Tashagadzhieva, oro con 170,2768 punti (89,8); dalle ucraine Marta Fiedina e Oleksandra Kovalenko, argento con 166,1923 (87,5333); dalle spagnole Irene Jimeno e Iris Tio con 165,0715 (86,2 punti).

Si era partiti con le convocazioni. Dodici le atlete dell’Italsincro che hanno preso parte agli Europei juniores, in programma dal 23 al 26 giugno a Belgrado. Il commissario tecnico Patrizia Giallombardo ha convocato: Raffaella Baldi (All Round Sport & Wellness), Costanza Brogioli (Busto Nuoto), Marta Iacoacci, Lucrezia Ruggiero e Isotta Sportelli (Unicusano Aurelia Nuoto), Marta Murru, Carmen Rocchino, Aurora Savi, Micol Trombone e Francesca Zunino (RN Savona), Claudia Modaelli (RN Legnano) e Enrica Piccoli (Montebelluna Nuoto). Nello staff il tecnico federale Roberta Farinelli, il tecnico Silvia Gianandrea e i giudici Paolo Menin e Paolo Soro.

Marta Murru e Francesca Zunino (RN Savona) hanno aperto il programma degli europei giovani in programma a Belgrado dal 21 al 25 giugno. La coppia azzurra è quarta dopo i preliminari del Duo chiusi con 83.6000 punti. In testa la coppia russa Maretich/Tashagadzeva con con 88.1667 punti. Stessa posizione per le zzurrine della Squadra che chiudono i preliminari con 84.8333. In testa, manco a dirlo, le russe con 89.4000. Si prosegue domani con ipreliminari del Solo e la finale del Combo.

Nella seconda giornata Enrica Piccoli (Montebelluna Nuoto) chiude al terzo posto con 85.1333 punti (25.5000 esecuzione, 34.1333 impressione artistica, 25.5000 difficoltà) i preliminari del solo. Davanti a tutte la russia Tatiana Gayday con 88.6000 punti che precede l’ucraina Marta Fiedina con 87.1333 punti.
Italia quarta nei preliminari del combo: Costanza Brogioli, Marta Iacoacci, Claudia Modaelli, Marta Murru, Enrica Piccoli, Lucrezia Ruggiero, Aurora Savi, Isotta Sportelli, Micol Trombone e Francesca Zunino totalizzano 84.8000 punti; comanda la Russia con 90.0333 punti.

Nella quarta giornata Marta Murru e Francesca Zunino (RN Savona) chiudono al quarto posto con 85.0333 punti (25.5000 esecuzione, 33.7333 impressione artistica, 25.8000 difficoltà) la finale del duo. Oro alle russe Maretich e Tashagadzhieva con 89.8000 punti; argento alle ucraine Fiedina e Kovalenko con 87.5333 punti e bronzo alle spagnole Jimeno e Tio con 86.2000 punti.

Nell’ultima giornata, malgrado il terzo punteggio del libero con 85,5333, Enrica Piccoli non va oltre il quinto posto nel solo ai campionati europei juniores, a Belgrado, con 163,8476, a causa del quinto posto del tecnico con 78,3143. Successo della russa Tatiana Gaydina con 170,3429, avanti all’ucraina Marta Fiedina con 165,8619 e alla spagna Irene Jimeno con 165,0810.  Invece Costanza Brogioli, Marta Iacoacci, Claudia Modaelli, Marta Murru, Enrica Piccoli, Lucrezia Ruggiero, Aurora Savi, Isotta Sportelli, Micol Trombone e Francesca Zunino si piazzano al quarto posto del libero combinato con 85,3333 punti alle spalle della Spagna, terza con 86,7; successo della Russia, unica oltre i 90 punti con 90,4667 avanti all’Ucraina con 88,6.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.