IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Borghetto, Canepa al lavoro sulla sua squadra: “Le deleghe? C’è bisogno dell’aiuto di tutti” fotogallery

Il nuovo sindaco si è buttato a capofitto nel lavoro, mettendo mano alle questioni rimaste in sospeso dopo un anno di commissariamento

Borghetto Santo Spirito. Sarà definita con tutta probabilità la prossima settimana la composizione della giunta del neo sindaco di Borghetto Santo Spirito Giancarlo Canepa.

Archiviato l’ottimo risultato ottenuto alle urne (ha ottenuto oltre il 53 per cento dei voti, quasi il doppio del suo diretto avversario Giancarlo Maritani) il nuovo primo cittadino borghettino si è buttato a capofitto nel lavoro, mettendo mano a diverse questioni rimaste in sospeso.

“Il nostro Comune arriva da un anno di commissariamento – spiega – e perciò c’erano diverse situazioni contingenti che hanno richiesto la mia attenzione. Ci vorrà qualche giorno in più rispetto al previsto, ma conto di sciogliere le riserve entro la prossima settimana”.

Questi giorni di attesa “forzati” permetteranno a Canepa di valutare bene le proprie scelte, che terranno conto di diversi fattori: “Voglio trovare il giusto equilibrio tra voti presi e competenze. Per il momento non c’è nulla di deciso. Se darò incarichi anche ai consiglieri? C’è bisogno dell’aiuto di tutti”.

Lo spoglio dei voti terminato domenica a tarda notte ha portato questi risultati: Cinzia Vacca e Luca Angelucci hanno ottenuto il maggior numero di preferenze personali, addirittura 255 per ciascuno di loro; seguono Roberto Moreno (237 voti), Alessandro Sevega (215), Mariacarla Calcaterra (119), Ester Cannonero (96), Alessio D’Ascenzo (95) e Massimo Allegri (76), Carolina Bongiorni 69, Ernesto Amendola 63, Paolo Erre 46, Anna Parisch 23 preferenze.

Della maggioranza di Canepa fanno quindi parte Vacca, Angelucci, Moreno, Sevega, Calcaterra, Cannonero, D’Ascenzo e Allegri: tra questi verranno individuati i quattro assessori e il presidente del consiglio comunale.

Le scelte sono tutt’altro che scontate. Oltre che delle preferenze ottenute e delle competenze personali di ciascun consigliere, infatti, bisogna tenere conto anche degli equilibri che sussistono tra le due forze politiche che costituiscono la spina dorsale del gruppo di Canepa e cioè Forza Italia e Lega Nord.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.