IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Villanova, l’appello del sindaco Balestra: “Rafforziamo la nostra Croce Bianca”

Domenica si celebra la festa dell’anziano villanovese e in contemporanea quella della squadra comunale di protezione civile.

Villanova d’Albenga. “Villanovesi, abbiamo bisogno di voi. Rafforziamo la nostra Croce Bianca. Domenica prossima è in programma una giornata che tra alpini, protezione civile e croce bianca potremmo definire “del volontariato””. Un appello quel sindaco Pietro Balestra perché domenica, appunto, il paese dell’entroterra di Albenga, celebra la 33esima edizione della festa dell’anziano villanovese e in contemporanea la nona edizione della festa della squadra comunale di protezione civile.

“Vorrei soffermarmi sul ruolo che svolgono i giovani e meno giovani villanovesi nella Croce Bianca. Passando per il nostro bel centro storico si possono vedere questi ragazzi sereni e sorridenti davanti alla loro sede ma sempre pronti e attivi per portare aiuto e conforto nei casi di emergenza e nei molti casi di trasporto per necessità di cure o terapie – sottolinea il sindaco – Villanova è sempre stata ricca di volontariato e questa ricchezza si è tramutata negli anni in qualcosa che noi riteniamo scontato e dovuto ma non è così. Il cosiddetto progresso che avrebbe dovuto portarci servizi migliori e soprattutto avrebbe dovuto consentirci di avere più tempo a disposizione da dedicare ai deboli e ai bisognosi e alle molte famiglie che questo finto progresso ha ridotto in stato di necessità, ha avuto un effetto contrario, togliendoci tempo e serenità e ravvivando inutili quanto dannosi egoismi”.

Altra riflessione di Balestra: “E’ vero, a livello sociale stiamo vivendo momenti difficili, ci sentiamo soli e insicuri, la famiglia che è sempre stato il perno della nostra società viene quotidianamente messa a dura prova e certo, diciamolo pure, ci hanno fatto passare la voglia di tutto. Tutto vero e tutto giustificabile però, tornando a noi, quando stiamo male a qualunque ora del giorno o della notte chiamiamo l’ambulanza che si precipita presso la nostra casa o presso il luogo di un incidente per assisterci e portarci in ospedale”.

E Balestra ha voluto far emergere l’importanza di questi ragazzi “che si precipitano ad aiutarci non sono pagati, è gente del nostro paese che dà il proprio tempo gratuitamente per dare a noi la possibilità di essere assistiti e curati in modo rapido. Tutti sapete quanto la rapidità spesso salvi vite umane. Ora il paese è cresciuto ed i servizi, spesso prestati anche in comuni vicini sono aumentati, ma i ragazzi sono sempre gli stessi o sono diminuiti. Cerchiamo tutti noi di avere un pensiero per loro e per chi se lo sente andate da loro presso la sede a passare un po di tempo e per informarvi per entrare a fare parte di questa bella famiglia di persone pervase da un grande spirito di solidarietà a servizio della nostra comunità”.

Ed ecco allora che Balestra rinnova l’appello: “Villanovesi, abbiamo bisogno di voi. Non dimentichiamo mai che la fortuna dobbiamo guadagnarcela, nel caso della Croce Bianca la fortuna la abbiamo già in casa. Cerchiamo di mantenerla, per noi, per i nostri figli e per la nostra comunità”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.