Prevenzione

Sicurezza in mare, lezioni teoriche e dimostrazioni pratiche nella Darsena di Savona

Manifestazione organizzata da Assonautica e Savona Yacht Club

giornata della sicurezza in mare

Savona. Sabato 20 maggio, nelle acque antistanti la Torretta, si è svolta la 4a edizione della “Giornata dedicata alla Sicurezza in Mare”. La manifestazione è stata organizzato dall’Asd SYC (Savona Yacht Club) e da Assonautica Provinciale di Savona, con la collaborazione di Enti, operatori della nautica ed associazioni e con la partecipazione della Capitaneria di Porto-Guardia Costiera.

Nella piazza Marinai d’Italia è stato installato, oltre al gazebo per la presentazione del contenuto della zattera di salvataggio, anche quello del gruppo “Arti Marinare” di Assonautica nel quale i soci erano a disposizione per dimostrazioni sull’esecuzione e l’utilizzo dei nodi marinari. Anche il sindaco Ilaria Caprioglio, presente durante la parte introduttiva della manifestazione, ha dimostrato interesse per le attività svolte dall’associazione e per i progetti futuri rivolti al sociale.

Al tavolo del gruppo “Arti Marinare”, contenporaneamente alle dimostrazioni di marineria, è anche proseguita la raccolta fondi per le scuole di Amatrice organizzata dall’associazione “10000 Vele di Solidarietà” ed alla quale Assonautica Savona partecipa con la sua barca virtuale al cui equipaggio può unirsi chiunque voglia contribuire.

Dopo brevi discorsi introduttivi del presidente di Assonautica Savona Luciano Lacirignola, del Presidente del S.Y.C. Gianfranco Gaiotti, del sindaco Ilaria Caprioglio e del comandante Paolo Ferrero in rappresentanza della Capitaneria di Porto, il vicepresidente del S.Y.C. Tommaso Bisazza ha dato il via alla manifestazione.

E’ stato simulato un caso di emergenza in mare e tutte le operazioni che si devono mettere in atto per garantire la sicurezza dell’equipaggio. L’accensione di un fuoco a mano, l’accensione di un fumogeno, il lancio della zattera di salvataggio, l’abbandono dell’imbarcazione ed infine il recupero dei naufraghi.

E’ seguita la parte teorica, iniziata sulla banchina per ciò che riguarda le regole di sopravvivenza a bordo della zattera, poi proseguita presso il gazebo per l’illustrazione di tutto il contenuto della zattera e per le spiegazioni relative all’utilizzo. “Le spiegazioni sono state date con chiarezza e semplicità, comprensibili per tutti – spiegano da Assonautica – domostrando una grande professionalità e competenza. La sicurezza in mare è una questione molto seria, la posta in gioco è troppo alta per affidarsi all’improvvisazione. ‘Il mare ci è amico solo se si rispetta e se si rispettano le regole che richiede’: questo è un passo del discorso introduttivo del Sindaco e gli organizzatori dell’evento non possono che condividerlo. Siamo molto grati a tutti coloro che hanno reso possibile la realizzazione di questa giornata dimostrativa sulla sicurezza in mare, sicuramente molto utile ed auguriamo buon vento a tutti”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.