L'esperienza futurista della "Lito-Latta" di Savona negli anni Trenta - IVG.it
Lo zibaldone

L’esperienza futurista della “Lito-Latta” di Savona negli anni Trenta

Lo Zibaldone è la rubrica di curiosità di IVG: ogni mercoledì storia, cultura, aneddoti, riflessioni e scoperte della nostra provincia

Zibaldone

Lo Zibaldone è la rubrica di IVG su storie, racconti, aneddoti e scorci culturali della nostra provincia, curata da Sara Sacco.
Storie… storie… quante storie da raccontare: alcune si scoprono casualmente, altre affiorano prepotenti durante appassionanti ricerche, e poi aneddoti, ispirazioni, pensieri e parole…

Non tutti sanno che…

L’evento culturale appena conclusosi a Savona intitolato FLU-Festival Linguaggi Urbani offre un interessante spunto per parlare di “turismo industriale”, allo scopo di recuperare e far rivivere almeno artisticamente le memorie del passato industriale del territorio savonese. Ripensando al rapido sviluppo dei bacini industriali di Vado Ligure e della Valbormida a partire dalla fine dell’Ottocento, la materia è decisamente vasta e ricca di storie: oggi quindi vorrei soffermarmi sull’esperienza artistico-industriale della “Lito-Latta” di Savona, nel quartiere di Zinola.

Non tutti sanno che… Oltre a Milano, Torino e Roma, anche Genova e Savona partecipano a quel dirompente movimento artistico-culturale-intellettuale che fu il Futurismo tra il 1909 (anno di pubblicazione del Manifesto Futurista di Filippo Tommaso Marinetti ) e il 1944 (anno della morte del citato Marinetti).

Risalgono agli anni Venti e Trenta del Novecento le riflessioni dei futuristi anche su grafica, impaginazione e legature; sulla diffusione del libro, tipografia, pubblicità; sulla sperimentazione dei materiali da impiegare. Il mito moderno dell’automobile e dei velivoli suggerisce l’impiego del metallo, che però avrà applicazione limitata, considerando costi e scarsa praticità.

In questo contesto, la “Lito-Latta” di Zinola, sorta come officina meccanica per produrre scatole e lattine metalliche litografate destinate a conserve alimentari, grazie alla lungimiranza di quello che sarà l’editore d’avanguardia Vincenzo Nosenzo, diventa ben presto un centro di aggregazione artistica futurista conosciuto a livello internazionale per aver stampato tra l’altro due famosi libri-oggetto costruiti con il materiale più tecnologico dell’epoca, ovvero i libri di latta: “Parole in libertà futuriste-tattili-termiche-olfattive” di Filippo Tommaso Marinetti (1932) e “L’anguria lirica. Lungo poema passionale” di Tullio d’Albisola (1934), preceduti dal Manifesto futuristico della “Lito-Latta/Sincopatia disegnata in libertà” (1931), impresso anch’esso su di un foglio di latta decorata.

Contro l’armonia tipografica della pagina, i banali desueti fogli di carta stampata vengono sostituiti sorprendentemente da sottili lamine di ferro stagnato, imbullonate, luccicanti e litografate: la rivoluzione futurista non è solo nel linguaggio della scultura e della pittura, ma è anche nella parola (libro parolibero, poesia) e quindi nell’arte di riprodurla (dalla litografia alla lito-latta), con legature e ribattute fatte a mano, una ad una.

Non tutti sanno che… A testimonianza del consolidato connubio artistico-industriale, citiamo la poesia dedicata da Farfa, pittore e poeta, anima del gruppo futurista a Savona, al “Capitano M. Cav. Vincenzo Nosenzio” proprietario dello stabilimento “Lito-Latta”:
Foglio di latta / mare donna assieme / lucidissima leggera / a chi vuole in vista / che sulla spiaggia / acquista del sole / dall’acqua d’argento / foglio di latta / abito da sera / della stessa signora / vestita di mare / e falso pudore / nascondente le gambe / liberamente già esposte / per oltre sei ore / foglio di latta / piantala in asso / e vola rivola / da sola in alto / riflesso quadrato di luce.

Per chi vuole approfondire si consiglia la lettura di “Vincenzo Nosenzo. Prestidigitatore e Re della latta” (ed. Omega, Torino, 2009), scritto da Silvia Bottaro.

Lo Zibaldone è la rubrica settimanale di IVG su storia e cultura savonese, in uscita ogni mercoledì: clicca qui per leggere tutti gli articoli

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.