La Rari Nantes Savona non regala nulla all'Ortigia e prevale per 13 a 12 - IVG.it
Serie a1

La Rari Nantes Savona non regala nulla all’Ortigia e prevale per 13 a 12risultati

I biancorossi, pur privi di urgenze dettate dalla classifica, hanno la meglio sugli aretusei, ancora a caccia di punti per la salvezza

Prorecco-Rari Nantes Savona Pallanuoto Serie A1

Savona. Da una parte il Savona, già certo del sesto posto finale, che ha la sola necessità di tenere il ritmo partita in vista della final six; dall’altra parte l’Ortigia, che per avere la certezza di restare in Serie A1 deve ancora ottenere 3 punti negli ultimi due incontri. Alla “Zanelli”, nonostante i padroni di casa potessero avere meno stimoli dettati dalla classifica, è stata partita vera. La Rari Nantes si è impegnata per essere arbitro imparziale della lotta per la salvezza ed ha avuto la meglio sugli ospiti per 13 a 12.

Sin dalle prime battute le due squadre giocano in scioltezza. Apre le marcature Ravina dopo 1’27”; replica Giacoppo 40″ più tardi. Poi è ancora Ravina, dopo 3 minuti esatti di gioco, ad andare a segno: 2 a 1 per il Savona con tre reti tutte in superiorità. Tocca nuovamente all’ex Giacoppo ristabilire la parità, segnando il primo gol a uomini pari. Ad 1’01” dal termine della prima frazione Camilleri a uomo in più porta per la prima volta in vantaggio gli aretusei.

Nel secondo tempo passano 1′ e 25″ e Danilovic va a segno: Ortigia sul più 2. La Carisa accorcia le distanze con Sadovyy; il centroboa oggi è tornato a disposizione di Angelini, che però deve fare a meno di Giovanni Bianco. È l’inizio dell’accelerazione savonese: i biancorossi colpiscono con Ravina, Damonte e Milakovic, portandosi sul 6 a 4 a 2’36” dalla metà gara. L’ultimo minuto del secondo tempo vede Gounas trasformare un rigore e Di Luciano interrompere il parziale di 5 a 0 dei padroni di casa.

Gli ospiti non ci stanno e nel terzo tempo, dopo soli 34″, vanno a bersaglio con Camilleri riportandosi in scia. I biancorossi mostrano di non voler concedere regali e con le reti di Gounas in superiorità e Damonte a uomini pari tornano sul più 3. A 3’31” arriva la rete di Danilovic che porta il punteggio sul 9 a 7. A 4’59” Di Luciano e Damonte si rendono protagonisti di veementi proteste: entrambi vengono espulsi.

Il terzo tempo, oltre che per cartellini rossi, termina in parità anche nel computo delle reti, 4 per parte; infatti arrivano le marcature di Sadovyy e Camilleri, entrambe a uomini pari, e poi quelle di Giacoppo e Milakovic, tutte e due in superiorità.

L’ultima frazione di gioco inizia sul punteggio di 11 a 9. Dopo 2′ di gioco va a segno Colombo; poi è Casasola a realizzare la decima rete dei verdi, che vogliono continuare a credere di poter strappare almeno un punto. E infatti, nel finale di gara, la determinazione degli aretusei sembra fare la differenza. A 3’18” dal termine Camilleri trasforma un rigore; a 2’19” è Tringali ad insaccare in un’azione di superiorità: 12 pari. A 55″ dalla sirena conclusiva il gol di Milakovic spegne le velleità dell’Ortigia, consegnando ai savonesi l’undicesima vittoria stagionale e rimandando la salvezza dell’Ortigia all’ultima giornata.

Un turno conclusivo, sabato 13 maggio, che vedrà la Carisa Savona ospite della Roma Vis Nova.

Il tabellino:
Carisa Rari Nantes Savona – CC Ortigia 13-12
(Parziali: 2-3, 5-2, 4-4, 2-3)
Carisa Rari Nantes Savona: Antona, J. Colombo 1, Damonte 2, Poggi, L. Bianco, Ravina 3, Grosso, Milakovic 3, Mistrangelo, Gounas 2, Piombo, Sadovyy 2, Missiroli. All. Alberto Angelini.
CC Ortigia: Patricelli, Siani, Abela, Puglisi, Di Luciano 1, Giacoppo 3, Camilleri 4, Ivovic, Rotondo, Danilovic 2, Casasola 1, Tringali 1, Caruso. All. Yiannis Giannouris.
Arbitri: Marco Ercoli (Fermo) e Alessandro Severo (Roma). Delegato Fin: Emanuele Costa (Santa Margherita Ligure).
Note. Superiorità numeriche: Savona 7 su 13 più 1 rigore segnato, Ortigia 7 su 13 più 1 rigore segnato. Espulsi Damonte e Di Luciano per proteste nel terzo tempo. Usciti per limite di falli Piombo, Sadovyy e Ivovic nel quarto tempo.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.