Contributo

La Croce Rossa di Loano lancia un fundraising per acquistare due nuovi mezzi

I mezzi con cui la pubblica assistenza soccorre i cittadini sono ormai vecchi e necessitano di essere sostituiti

Croce Rossa Loano Raccolta Fondi Comune

Loano. Questa mattina il presidente del comitato di loano della croce rossa italiana, Carlo Tironi, ha incontrato nella sede del Comune di Palazzo Doria il sindaco Luigi Pignocca ed i componenti della giunta comunale per illustrare loro l’iniziativa di raccolta fondi per l’acquisto di due nuovi mezzi di soccorso che il comitato Cri sta lanciando in questi giorni.

Come illustrato nel volantino in distribuzione e sui manifesti che sono stati affissi in città, la croce rossa italiana di Loano aiuta ogni anno migliaia di persone in caso di piccole e grandi emergenze quotidiane che colpiscono chiunque inaspettatamente (con 1.806 interventi in urgenza effettuati nel 2016) e moltissimi altre con i servizi ordinari di trasporto infermi e le assistenze sanitarie per manifestazioni sportive e grandi eventi.

Dal 2014 anche il comitato di Loano della croce rossa italiana è una associazione onlus, le sue entrate si basano esclusivamente sui contributi dei cittadini e sui rimborsi per i servizi effettuati per conto dell’Asl: “Per mantenere un servizio costante 24 ore su 24 e 365 giorni l’anno la Cri si avvale dell’impegno di decine di volontari che prestano gratuitamente il loro tempo, ma con i soli rimborsi versati dall’Asl per i servizi svolti non è possibile rinnovare il parco mezzi a disposizione, un elemento essenziale per fornire ai loanesi un servizio sanitario di eccellenza”.

“La Cri Loano attualmente dispone di quattro ambulanze, di cui due con più di 15 anni di servizio e molti chilometri percorsi, e di quattro autovetture (due Fiat Doblò con pedana per carrozzina, uno di recente acquisizione e uno con oltre 250 mila chilometri al limite dell’operatività, una Fiat Panda utile per brevi spostamenti e una vecchia Fiat Campagnola per i servizi che necessitano un mezzo fuoristrada). Si è quindi organizzata una raccolta fondi straordinaria per l’acquisto di una nuova ambulanza, il costo di aggira sui 65 mila euro, ed almeno una nuova vettura, una automedica che permetta viaggi medio lunghi per il trasporto pazienti od il trasporto urgente organi, che ha un costo costo di circa 25 mila euro.”.

Per questo la Cri di Loano chiede “l’aiuto di tutti i loanesi, un gesto che gioverà all’intera comunità. Il sindaco e gli assessori si sono dichiarati disposti a collaborare in ogni iniziativa che si intraprenderà nel corso dell’anno per raggiungere l’obiettivo, nei prossimi giorni partirà la distribuzione dei volantini in città e verranno contattate le associazioni di categoria e le principali realtà economiche del territorio per concordare iniziative comuni per sostenere la raccolta fondi”.

Croce Rossa Loano

Per garantire la massima trasparenza è stato aperto un conto corrente dedicato che sarà aggiornato mensilmente per comunicare quanto raccolto tramite il nuovo sito internet www.criloano.it e la pagina Facebook Croce Rossa Italiana Loano (SV). L’Iban del conto è IT 57 G 0311 1494 3000 0000 0002 09 ed è stato aperto presso l’Ubi Banca di Corso Europa. Ogni donazione effettuata tramite bonifico bancario o assegno, consegnato presso la sede Cri di piazza Aicardi è fiscalmente detraibile.

“L’invito ai nostri concittadini è anche di destinare il loro 5×1000 alla Cri Loano in modo che questa parte delle imposte resti sul territorio comunale, è un gesto che non costa nulla, basta una firma sul modello 730 o sul modello Unico inserendo nell’apposito spazio il codice 900 594 500 99”.

“Si ringrazia lo studio grafico ‘Castigamatti Creative Farm’, il fotografo Alessandro Gimelli e Ubi Bank Loano per il sostegno per la campagna pubblicitaria, la Federazione Italiana Donne Arti Professioni Affari di Loano che è stata la prima associazione loanese a contribuire all’iniziativa. Il contatto del referente responsabile del Fundraising è 3479122201 o mail ufficiostampa@criloano.it”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.