IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Giovedì sarà parata di star alla Fontanassa per il Città di Savona

Grande atletica sulla pista del Fontanassa: Tortu per ripetersi, poi la sfida Schembri/Cavazzani/Chiari nel triplo tra le molte star

Savona. Il Cus Savona, anche grazie ai nuovi sponsor, ha fatto le cose in grande per allestire un cast d’eccezione in occasione del 6° meeting Città di Savona – Memorial Giulio Ottolia, che si terrà al campo della Fontanassa giovedì 25 maggio. La manifestazione, da quest’anno diventata internazionale e inserita nel Circuito Meeting FIDAL, una nicchia che vede all’interno i sette più prestigiosi meeting Italiani, godrà del patrocinio della Regione Liguria e del Comune di Savona.

La scorsa edizione del meeting intitolato a Giulio Ottolia ha festeggiato il record italiano juniores di Filippo Tortu (Fiamme Gialle), siglato con un imponente 10”24. La prestazione di Savona ha fatto da trampolino di lancio per il sardo-brianzolo, che dopo aver vinto il titolo italiano della specialità si è laureato, in Polonia, vice campione mondiale Junior.

Giovedì alla Fontanassa si inizierà alle 16,30, con in gara molti azzurri che proprio a Savona cercheranno di staccare il pass per i campionati mondiali, in scena a Londra ad agosto. La pista savonese, anche grazie alle ottime performance del Mondo Track e alla peculiarità di avere il doppio rettilineo omologato, sta diventando il riferimento della velocità italiana.

La stella del 6° Memoria Ottolia sarà proprio il primatista italiano junior Filippo Tortu, impegnato nella gara più attesa: i 100 metri. Oltre a trovare nelle corsie affianco i migliori azzurri, compreso il campione europeo under 23 Giovanni Galbieri (Aeronautica), se la dovrà vedere con una delle punte di diamante della manifestazione, il britannico Sean Safo-Antwi, finalista ai campionati mondiali indoor 2017, che vanta un eccellente PB di 10”14. Attenzione anche al primatista italiano dei 60 metri indoor Michael Tumi e al portacolori della Riccardi, Federico Cattaneo. Per tutti c’è nel mirino il record del meeting, quel 10”23 realizzato lo scorso anno da Marcell Jacobs (Fiamme Oro).

Altra gara di altissimo livello saranno i 200 metri, che assegneranno il 1° trofeo Noverasco. Favorito Fausto Desalu (Fiamme Gialle), semifinalista Olimpio a Rio che, forte del suo 20”31, cercherà di strappare a Davide Manenti il record del meeting 20”50.

Arriva ancora dalla velocità un altro piatto succulento: infatti nei 400 metri l’organizzatore Marco Mura ha strappato alla concorrenza di meeting europei più quotati il sudanese Sadam Koumi, che vanta un PB di valore mondiale con 45”41. A fare esperienza nel giro di pista i migliori azzurri Under 23. In palio il 1° Trofeo Decathlon.

Tra le donne il giro di pista delizierà i palati fini, con la campionessa europea allieve, la rumena Andrea Miklos, e l’azzurra Gloria Hooper: due partecipazioni olimpiche per la Carabiniera, che farà l’esordio sulla pista savonese. Per entrambe nel mirino il record della manifestazione di 52”80.

Negli ostacoli come di consueto si disputerà un campionato italiano. In campo maschile si rinnova il duello tra Hassane Fofana, primatista del meeting con 13”95, e Lorenzo Perini (Aeronautica), fresco di un eccellente 13”71. L’olandese Koen Smeet, accreditato di un eccellente 13”58, cercherà di aggiudicarsi il 1° Trofeo Noberasco.

Nelle barriere basse fuochi d’artificio con le prime sei specialiste italiane, che cercheranno di contendere la vittoria alla favorita Eefje Boons (Olanda), accredita di 13”07. Nel mirino il record della manifestazione, che appartiene con 13”03 a Giulia Pennella (Esercito). In questa gara si assegnerà il 2° Trofeo Csen.

Dalla pedana del salto triplo si attendono, come di consueto a Savona, ottimi jump. Fabrizio Schembri (Carabinieri) primatista del meeting con 16.86, il campione italiano indoor 2017 Daniele Cavazzani (Atletica Rieti) e Andrea Chiari si contenderanno il 1° Trofeo Omnia medica.

Emozioni assicurate anche dal salto in lungo femminile, che vedrà favorita la svizzera Irene Pusterla, che vanta una partecipazione olimpica e quest’anno ha già saltato 6.45. A contendere la vittoria del 2° Trofeo Csen le migliori azzurre: Tania Vincenzino (Esercito – PB 6.65), Ottavia Cestonaro (Carabinieri – PB 6.58) e Beatrice Fiorese (Atl. Vicentina – PB 6.32).

Nel lancio del peso Sebastiano Bianchetti (FF.OO), forte del suo 19.78, cercherà di  abbattere il record del meeting di 19.10, che appartiene proprio al suo allenatore Paolo Dal Soglio. In pedana, freschi di PB, Leonardo Fabbri (19.30) e il poliziotto Andrea Caiaffa (18.73). In palio il 2° Trofeo Csen.

Nel giavellotto profumo di 80 metri con Roberto Bertolini, che vanta un PB di 81.15 e un recente terzo posto alla Coppa Europa di lanci. Si rinnoverà il duello con il campione italiano Norbert Bonvecchio, anche lui in carriera sopra agli 80 metri. Il vincitore si aggiudicherà il 1° trofeo Noberasco.

Ritornando alla pista, chiuderanno la manifestazione gli 800 metri, che assegneranno il prestigioso 6° trofeo Gin Siccardo. In gara oltre ai migliori specialisti italiani Neves Bussotti (Esercito) 1’47”55, Abdessalam Machmach, primatista del meeting con 1’48”47, Tommaso Pettenazzo(Atl. Padova) e Mattia Moretti (Carabinieri), due stranieri di spessore internazionale Moad Zahafi (Marocco), recentemente sceso a 1’47”45, e Abedin Mujezinovic (Bosnia), con un PB di 1’47”94.

La manifestazione avrà una madrina d’eccezione in Silvia Salis, habitué del Fontanassa, dove nel 2008 e 2012, in occasione del prestigioso Grand priz lanci, aveva strappato proprioil pass olimpico. La genovese, abbandonata la carriera di atleta, è diventata consigliere nazionale Fidal e recentemente è stata eletta anche nella Giunta Coni nazionale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.