In trasferta

Garlenda, Comune e Pro Loco al Festival delle Regioni di Bucine in Toscana

pro Loco garlenda

Garlenda. Partirà domani da Garlenda la comitiva che anche quest’anno rappresenterà la Liguria al 14^ Festival delle Regioni di Bucine (www.bucineuncomuneinfiore.com) in provincia di Arezzo il 27-28-29 maggio prossimo.

“La partecipazione al Festival delle Regioni di Bucine è un momento importante per l’attività della Pro Loco Garlenda, in quanto consente uno scambio di idee e culturale con le altre associazioni che partecipano in rappresentanza di tutte le Regioni italiane e di alcuni Stati membri dell’Unione Europea. Negli anni, il nostro paese è divenuto un punto di attrazione per gli altri gruppi. Infatti, le collaborazioni ed i progetti vengono sviluppate durante tutto l’anno. A nome di tutti i soci esprimo la soddisfazione per aver l’onore di rappresentare la Liguria in un evento di tale rilevanza” è la dichiarazione di Andrea Marmentini, vicepresidente della pro loco Garlenda, che da anni coltiva personalmente in rapporti con il comune toscano.

In rappresentanza del Comune sarà presente invece il vice sindaco, Alessandro Navone, che ha commentato: “Questa è sicuramente una bellissima vetrina per le specialità enogastronomiche liguri, la presenza della pro loco Garlenda è ormai una tradizione consolidata che, nel tempo ha dato frutto ad una proficua collaborazione con il Comune toscano, un ringraziamento speciale ai volontari della pro loco che, con grande entusiasmo, partecipano sempre alle numerose attività organizzate durante tutto l’anno”.

“Quest’anno la pro loco proporrà l’assaggio di alcune eccellenze del nostro territorio quali il Pigato di Ranzo, lo Sciat-trà di Ormesco, il Pesto Genovese, il Patè di olive taggiasche, la Crema di Carciofi, le Aromatiche ingaune e il suo pezzo forte, il Pan fritto. Comunque non mancheranno le novità, prima su tutte, i biscotti alla lavanda della Associazione Lavanda Riviera dei Fiori”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.