IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Prima Categoria: l’Altarese vince di misura l’andata dello spareggio salvezza risultati

Baia Alassio battuta 1 a 0; nella semifinale per il titolo regionale l'Alassio FC si è arreso ai rigori

Altare. Una rete di vantaggio non permette di dormire sonni tranquilli in vista della partita di ritorno, in programma domenica prossima al “Ferrando”, ma l’Altarese ha messo una buona ipoteca sulla salvezza, vincendo per 1 a 0 la gara di andata con la Baia Alassio.

Nonostante l’importanza della posta in palio, al “Fornaciari” è andata in scena una sfida vivace, in particolare nella prima frazione. Il primo brivido, al 7°, corre sulla schiena dei giallorossi: Guardone da fuori area fa partire un tiro a giro che colpisce la traversa. La formazione di mister Massimiliano Ghione prende possesso del pallino del gioco e comincia a fare la partita. All’11° Bruzzone serve un assist per Rovere: colpo di testa facile preda per Curto. Alla mezz’ora Sala viene fermato in angolo; lo calcia lo stesso numero 11, in area Pucci devia verso la porta ma non sorprende il portiere alassino. Sala prova due conclusioni nel giro di un paio di minuti: la prima è bloccata da Curto, la seconda si spegne sul fondo. Sul finire del primo tempo i valbormidesi sbloccano il risultato: cross dalla sinistra di Fofana, in area guizzo di Rovere che con un colpo di testa la infila in rete.

Nella ripresa la Baia Alassio abbozza una reazione; i padroni di casa, comunque, non corrono grossi rischi. Si annotano una punizione di Guardone che non crea pericoli a Curto ed una conclusione debole di Cresci. L’Altarese torna a farsi viva con una punizione dal limite che Sala manda sopra la traversa. Il ritmo cala; Lamarra e Bruzzone finiscono sul taccuino del direttore di gara per proteste. Al 37° si accende un parapiglia dopo un intervento su Guardone; ne fanno le spese Cresci e Bubba, entrambi espulsi. Nei quattro minuti di recupero le due squadre non sanno rendersi pericolose. Il primo round è dell’Altarese; domenica 21 maggio la formazione guidata da Pietro Iurilli dovrà vincere per restare in Prima Categoria.

L’Altarese ha schierato Novello, Deninotti, Bondi, Pucci, Bruzzone, Vassalli, Rovere, Giorgetti (s.t. 45° Schettini), Fofana (s.t. 32° Varaldo), Brahi (s.t. 29° Bubba), Sala; a disposizione Jammeh, Pansera, Gennarelli.

Per la Baia Alassio hanno giocato Curto, Lamarra, Sorrentino, Enrico, Panuccio, Odasso, Rossi, Cavassa, Giglia, Guardone, Olivieri (s.t. 1° Cresci); a disposizione Fenili, Moiso, Bazzarini, Delfino, Putrino, Lo Russo.

La finale per il titolo regionale di Prima Categoria sarà tra Sant’Olcese e Golfo Paradiso. Quest’ultimo ha battuto per 2 a 0 il Real Fiumaretta.

Al “Levratto” di Zinola il Sant’Olcese ha avuto la meglio sull’Alassio FC ai calci di rigore. I tempi regolamentari si sono chiusi sul 2 a 2, con reti di Colli per gli alassini, doppietta di Da Ronch per i grigioazzurri e pareggio definitivo di Brignoli per la formazione di mister Amedeo Di Latte. Sul risultato di 1 a 1 un’espulsione per parte: ne hanno fatto le spese Giguet e Marenco.

Poche emozioni nei tempi supplementari; si è così andati ai calci di rigore. Firpo, portiere del Sant’Olcese, ha parato i tiri di Lupo, Scaglione e Grande; per l’Alassio è andato a segno solamente Brignoli. Moraglio ha respinto la conclusione di Luca Zangla, poi Pozzati ha preso il palo, ma nulla ha potuto su quelle di Lipardi, Salvatore Zangla e Firpo. Risultato finale: 5 a 3 per il Sant’Olcese.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.