IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Prima Categoria, l’Altarese si ripete: Baia Alassio condannata alla retrocessione risultati

I valbormidesi centrano il traguardo salvezza vincendo nuovamente per 1 a 0

Alassio. Vincendo 1 a 0 sia all’andata che al ritorno, l’Altarese ha ottenuto la salvezza in Prima Categoria, condannando alla retrocessione la Baia Alassio, che scende in Seconda Categoria insieme a Borghetto e Santa Cecilia.

La partita di ritorno, giocata al “Ferrando”, è stata risolta da un gol di Brahi al 19°, con un’acrobazia che ha freddato Curto. Alla mezz’ora lo stesso Brahi, su calcio di punizione, ha sfiorato il raddoppio.

La formazione locale ha provato a reagire, ma non è riuscita a pareggiare nemmeno al 37° del secondo tempo, quando Guardone, su calcio di rigore, ha colpito il palo. Nel finale gli ospiti sono rimasti in dieci per l’espulsione di Schirra, ma hanno difeso il vantaggio.

In campionato la Baia Alassio aveva ottenuto 4 punti in più dell’Altarese, ma gli ultimi tre scontri diretti sono andati appannaggio dei valbormidesi.

La squadra del presidente Andreino Durante, dopo un buon avvio di stagione, ha accusato un evidente calo, al punto che nei primi 11 turni del girone di ritorno ha raccolto solamente 4 punti, frutto di altrettanti pareggi. Tardiva la reazione degli alassini che, pur conquistando 7 punti nelle ultime 4 gare, non sono riusciti ad evitare lo spareggio per la salvezza.

Proprio dopo la sconfitta casalinga con l’Altarese del 12 marzo, la Baia Alassio aveva esonerato Davide Torregrossa, sostituendolo con Pietro Iurilli, ma il cambio alla guida non è bastato.

Al contrario, l’Altarese ha vissuto un avvio di stagione stentato, con 15 punti ottenuti nelle prime 23 giornate. Il 26 febbraio, dopo la sconfitta di Quiliano, l’allenatore Massimiliano Ghione aveva rassegnato le dimissione, respinte dalla società. Un segnale che è stato raccolto dalla squadra che, proseguendo sotto la guida di Ghione, ha cambiato passo, portando a casa 11 punti nelle ultime 7 giornate, evitando così la retrocessione diretta.

Ghione, che ha spesso sostenuto come la sua squadra non avesse raccolto quanto meritava, consapevole del valore dei suo ragazzi, ha così condotto l’Altarese alla permanenza in Prima Categoria.

Al “Ferrando” i padroni di casa sono scesi in campo con Curto, Lamarra (s.t. 21° Pignattaro), Sorrentino, Enrico, Panuccio, Odasso, Rossi, Cavassa, Giglia (s.t. 16° Lo Russo), Guardone, Olivieri.

L’Altarese ha giocato con Novello, Deninotti, Bondi, Pucci, Bruzzone (s.t. 45° Schettini), Vassalli, Rovere, Schirra, Fofana, Brahi (s.t. 30° Giorgetti), Sala (s.t. 25° Pansera).

Per quanto riguarda i playoff, la finale tra Ospedaletti e Dianese & Golfo è terminata in parità, con il risultato di 1 a 1. Botta e risposta dal dischetto: orange in vantaggio nel primo tempo con Prunecchi; pareggio ad opera di Burdisso.

L’Ospedaletti affronterà domani sera il Cffs Cogoleto, vincitore dei playoff del girone B. La partita si giocherà al “De Vincenzi” di Pietra Ligure alle ore 20,30. La squadra vincitrice non avrà ancora la certezza del salto in Promozione, dove c’è un solo posto disponibile. L’altro spareggio per salire di categoria vedrà di fronte Unione Sampierdarenese e Cadimare.

Le due vincenti si scontreranno per l’unico posto sicuro in Promozione; le due perdenti giocheranno la finale per il terzo posto, utile a definire la graduatoria dei ripescaggi.

Il titolo regionale di Prima Categoria è stato vinto dal Golfo Paradiso ProReccoCamogliAvegno, che in finale ha sconfitto per 4 a 0 il Sant’Olcese Cffs.

Nel frattempo, pare ormai certa la fusione tra Sporting Recco e Golfo Paradiso, che libererebbe un posto in Promozione. In tal caso, ci sarebbe spazio per due delle quattro squadre che domani sera scenderanno in campo. Il terzo posto lo potrebbe rendere disponibile il Vado, se riuscisse nella difficile impresa di salire in Serie D.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.