Savona, in cattedrale c'è il "Grano della Fraternità" per il dialogo interreligioso - IVG.it
Tutti insieme

Savona, in cattedrale c’è il “Grano della Fraternità” per il dialogo interreligioso

Si terrà a partire dalle 9.30 di domani

cattedrale Savona

Savona. Mercoledì 12 aprile, alle 9.30 nella cattedrale di Savona si svolgerà l’undicesima edizione dell’iniziativa “Grano della Fraternità”, che rientra nell’ambito del progetto didattico interculturale “Francesco e Kamil”.

Parteciperanno il vescovo Calogero Marino, il rettore della cattedrale Giovanni Margara, il pope ortodosso, un pastore protestante, il presidente della comunità islamica ligure e la presidente dell’Unione Induisti Italiana. Saranno presenti anche l’assessore Pietro Santi (in rappresentanza del sindaco Ilaria Caprioglio), il dirigente dell’Istituto comprensivo 1 di Savona, Domenico Buscaglia, e l’assessore Rolando del Comune di Albisola. Vi prenderanno circa 500 bambini della scuola dell’infanzia e primaria.

“I piatti di germogli di grano, preparati e curati nelle scuole come tradizione cristiana pasquale, creano anche un momento di dialogo interreligioso e interculturale e di riflessione sulla pace nel mondo”, spiegano gli organizzatori dell’evento. Parteciperanno all’iniziativa anche i nonni della RP e RSA del Santuario di Savona, che hanno seminato il grano con i bambini delle scuole.

Proprio domenica è arrivata una lettera dalla scuola St. Joseph di Betlemme (gemellata con le scuole di Savona) circondata anch’essa dal muro di Apartheid che dice: “”Carissimi amici di Savona…Buona domenica delle Palme…spero che a scuola stiate bene…Signore…Tu vedi i nostri cuori: hanno sete di pace interiore e pace nel mondo…tante guerre…tanti morti…donne… uomini…bambini… davanti a Te mettiamo le nostre preghiere…Ascolta i Nostri Gridi…Da’ ai capi del mondo un cuore puro e nuovo…fa che ognuno di noi sia strumento di pace…fa che amiamo il prossimo come vorremmo essere amati noi. Un grande saluto a tutti. Buona Pasqua. Maestra Gloria”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.