Sport Management superiore alla Carisa Savona, prime reti in Serie A1 per Lorenzo Mistrangelo - IVG.it
Pallanuoto

Sport Management superiore alla Carisa Savona, prime reti in Serie A1 per Lorenzo Mistrangelorisultati

I biancorossi cedono con un passivo di 9 gol

Sporting Sport Club Quinto 1921 Vs Rari Nantes Savona Pallanuoto Serie A1 9° Giornata

Savona. Dopo la preziosa vittoria sul Trieste di quattro giorni fa, la Rari Nantes Savona è tornata a subire una sconfitta. I biancorossi poco hanno potuto nella piscina dello Sport Management, terza forza del campionato. Una squadra che, molto probabilmente, affronteranno nel quarto di finale dei playoff scudetto.

A Busto Arsizio la Carisa, a causa delle assenze di Colombo e Sadovyy, si presenta con i giovani classe 1997 Conterno e Poggi e con il 2001 Mistrangelo.

A sbloccare il risultato sono i savonesi, dopo 29″, con Ravina a uomini pari. Passano 26″ e i padroni di casa pareggiano con Luongo. Gounas riporta in vantaggio gli ospiti, poi è la volta di Gallo che ristabilisce la parità con il primo gol in superiorità. Trascorrono soli 21″ e Jelaca fredda Antona, portando per la prima volta avanti lo Sport Management. La Bpm va sul più 2 con un rigore trasformato da Petkovic; a 48″ dalla prima pausa Giovanni Bianco a uomini pari realizza il 4 a 3.

Nel secondo tempo l’elastico continua. Al gol di Jelaca che arriva dopo soli 22″ risponde Giovanni Bianco a 2’56”. Luongo realizza in superiorità; Ravina segna la seconda rete personale. Ma nel finale di frazione lo Sport Management piazza il break decisivo. Lo apre quando mancano 1’37” alla metà gara Petkovic che va a bersaglio con l’uomo in più; in rapida successione vanno a segno Mirarchi, Luogo e ancora Petkovic. Quattro reti nel giro di 1 e 38 secondi e il Savona va al tappeto. Al cambio campo il punteggio è sul 10 a 5.

Nel terzo periodo, dopo 28″, i locali incrementano il vantaggio con la rete di Mirarchi. Il netto divario toglie pathos alla gara. Tra i pali del Savona entra Missiroli. I gialloblù rallentano il ritmo, i savonesi cercano di limitare i danni. Segna Gounas, poi, a 4’05”, arriva la prima rete in prima squadra di Lorenzo Mistrangelo, non ancora 16enne: li compirà il 9 aprile. Lo Sport Management però non regala nulla e con le marcature di Valentino e Bini torna sul massimo vantaggio di più 6.

L’avvio del quarto tempo è una sorta di tiro al bersaglio, con quattro reti nel giro di 75 secondi. A 21″ dall’inizio dà il via alla girandola di segnature Blary; seguono Luongo, Razzi e Ravina. Risultato sul 16 a 8. Difese impalpabili, poca aggressività alla luce di un esito del match ormai scontato. Di conseguenza, si continua a segnare: Gounas completa la sua tripletta, Mistrangelo porta a due il suo bottino di reti, poi tocca ancora a Mirarchi realizzare il tris personale.

Nel finale di gara la Bpm punisce i biancorossi, chiudendo con il massimo vantaggio, 9 reti di scarto, grazie alle reti di Petkovic su rigore e dell’ex Deserti, che va a segno in superiorità a 7″ dalla sirena. Un passivo frutto dell’incapacità dei savonesi di andare a segno con l’uomo in più: non hanno sfruttato nessuna opportunità sulle 10 avute a disposizione.

Quando mancano 5 giornate al termine della stagione regolare, la Rari ha 5 punti di vantaggio su Acquachiara e Trieste. I giuliani fanno poca paura, perché nel prossimo turno saranno ospiti della Pro Recco. Se i savonesi vorranno compiere un altro passo avanti verso la final six, tenendo a distanza i napoletani, dovranno vincere sabato 1 aprile, quando ospiteranno alla “Zanelli” il Genova Quinto. La partita avrà inizio alle ore 18.

Il tabellino:
Bpm Sport Management – Carisa Rari Nantes Savona 19-10
(Parziali: 4-3, 6-2, 3-2, 6-3)
Bpm Sport Management: Lazovic, Gallo 1, N. Gitto, Valentino 1, Blary 1, Petkovic 4, S. Luongo 4, Jelaca 2, Mirarchi 3, Bini 1, Razzi 1, Deserti 1, Viola. All. Marco Baldineti.
Carisa Rari Nantes Savona: Antona, Mistrangelo 2, L. Damonte, Conterno, L. Bianco, Ravina 3, Grosso, Milakovic, G. Bianco 2, Gounas 3, Piombo, Poggi, Missiroli. All. Alberto Angelini.
Arbitri: Giuseppe Fusco (None) e Antonio Pascucci (Maddaloni). Delegato Fin: Valter Trovò (Lomello).
Note. Uscito per limite di falli G. Bianco nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Sport Management 5 su 9 più 2 rigori segnati, Savona 0 su 10.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.