IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, ecco la nuova stagione dell’Orchestra Sinfonica: “Salvi, andiamo avanti con nuove sorprese”

Presentato il nuovo corso dopo mesi di polemiche. "Sostegno finanziario al nostro impegno"

Savona. “Abbiamo cercato di lavorare insieme, e alla fine il prodotto che è emerso è il frutto di un lungo lavoro in collaborazione”. Ci tiene il sindaco Ilaria Caprioglio a sottolineare la sinergia tra Comune di Savona ed Orchestra Sinfonica, dopo le polemiche degli ultimi mesi in seguito al mancato contributo all’Accademia Musicale che ne ha sancito, di fatto, la fusione con la stessa Orchestra come unica chance di salvezza.

Pochi mesi dopo Caprioglio e Claudio Gilio, presidente dell’Orchestra Sinfonica, sono seduti uno accanto all’altro ad illustrare il risultato del fitto dialogo seguito a quelle prime schermaglie. Il risultato è un programma di eventi che celebra i 25 anni dell’Orchestra con 20 concerti a Savona, ma anche tanti progetti vecchi e nuovi che traggono linfa proprio dall’antica sinergia tra Orchestra e Accademia, oggi ormai unica realtà.

“Abbiamo avuto la paura di chiudere e siamo riusciti a salvare il salvabile, rilanciando la nostra programmazione e il servizio, didattico per l’Accademia e di spettacolo per quanto riguarda l’Orchestra. La formula è nuova e dobbiamo rodarla, era l’unica alternativa, per la quale chiediamo appoggio e sostegno finanziario, pubblico o privato che sia, per premiare il nostro sforzo” ha detto Gilio.

“E’ stata difficile trovare un accordo e cercare di salvare la stagione: ci sono state incomprensioni e scontri, ma alla fine si è riusciti ad ottenere il risultato, riprendendo il dialogo e facendo rinascere l’ORCHESTRA anche grazie a nuove idee e progettualità. In questi mesi abbiamo lavorato e cercato altri interlocutori, come il Campus di Savona” ha detto il sindaco Ilaria Caprioglio.

“Comodato d’uso gratuito sede a Villapiana e teatro Chiabrera, abbiamo interpellato anche la Regione e l’assessore Ilaria Cavo con l’obiettivo di ottenere risorse, tuttavia auspico che passato questo momento di crisi e riassetto finanziario, dal 2018 si potrà tornare a respirare e avere qualche finanziamento in più per l’Accademia e l’Orchestra” ha concluso il primo cittadino savonese.

Il primo dei progetti già condivisi e oggi mantenuti è quello delle Giovani Stars, giunto ormai alla decima edizione: “La formazione musicale per i ragazzi è essenziale – spiega Gilio – e ad oggi la scuola risponde solo in parte a questa esigenza. La forza del progetto è proprio quella di portare la musica in classe, non ospitata ma direttamente prodotta dai bambini”.

Orchestra Sinfonica di Savona

Viene mantenuto anche il Voxonus Festival che quest’anno, oltre alla sesta edizione nelle Albisole e agli appuntamenti nel basso Piemonte, prevederà 3 giornate anche a Savona in Cappella Balbi (1 e 2 luglio) e nella Casa Madre di S. Maria Rossello (8 luglio). “Questa è un bella novità e speriamo di implementarla anche in futuro. Presentiamo luoghi e location inusuali per la città savonese, valorizzando così alcune zone poco conosciute”.

Accanto alle conferme, i nuovi percorsi: ad esempio quello con il Nuovofilmstudio (la terza edizione di “Hai diritto alla musica”, già nota per il matrimonio con l’arte in Pinacoteca, quest’anno sposerà anche il cinema). Ed il tradizionale concerto del 2 giugno non sarà tenuto soltanto da musicisti professionisti bensì dagli stessi allievi, insieme ai loro insegnanti. “Anzi l’obiettivo – annuncia Gilio – è proprio quello che, al di fuori degli insegnanti, non ci siano altri professionisti. Vogliamo che siano gli stessi ragazzi savonesi a celebrare la Festa della Repubblica”.

Fondamentale come sempre il contributo di Fondazione De Mari, che nonostante i preannunciati tagli alle erogazioni ha comunque mantenuto il proprio contributo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.