Savona, all'imbarco per il Marocco con 8 pannelli solari rubati: denunciato - IVG.it
Controlli della polizia

Savona, all’imbarco per il Marocco con 8 pannelli solari rubati: denunciato

Nei guai è finito un marocchino che ha cercato di giustificare il possesso spiegando di averli comprati ad un mercatino dell'usato

Polizia stradale polizia notte

Savona. Aveva otto pannelli solari, sporchi di terra e con il cavo elettrico tranciato, sistemati nel bagagliaio della sua Audi A4. Per questo motivo un marocchino di 33 anni, A.M., residente a Gambettola (Fc), che non è stato in grado di provare in alcun modo la provenienza di quello che trasportava, ieri sera è stato denunciato dalla polizia stradale per ricettazione.

Il provvedimento è scattato nell’ambito dei servizi di controllo attivati dalla polizia stradale della Sezione di Imperia e del Distaccamento di Albenga sui veicoli in procinto di imbarcarsi nel porto di Savona sulla nave “Cruise Smeralda” diretta a Tangeri.

La polizia ha fermato l’automobilista e ha ispezionato il mezzo. Quando dal bagagliaio sono saltati fuori i pannelli solari gli agenti hanno chiesto all’uomo di spiegare dove li aveva presi. Il nordafricano si è giustificato spiegando di averli comprati, pagandoli 50 euro, in un mercatino dell’usato in Cesena. Considerando che il valore di mercato corrisponde è di circa 250 euro per ogni pannello solare, i poliziotti non hanno ritenuto credibile il suo racconto e lo hanno denunciato.

L’operazione si inserisce nei controlli disposti e coordinati dal compartimento di polizia stradale lungo le autostrade e i valichi di frontiera per prevenire il fenomeno del traffico di pannelli solari rubati, generalmente portati in Nordafrica.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.