IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il re della “movida” notturna volontario in Africa: “Un progetto che può guarire milioni di bambini” fotogallery

La storia di Arcangelo Pisella, dalle serate in discoteca ai villaggi del Kenya: ad agosto grande evento benefico alla Suerte

Più informazioni su

Laigueglia. Si chiamano “jiggers” e sono dei parassiti che infettano mani e piedi di milioni di persone, soprattutto bambini, in molte zone dell’Africa, del Sudamerica e dell’India. Chi ne è affetto rischia a lungo andare l’amputazione. Solo in Kenya le stime parlano di circa 4 milioni di individui colpiti, altrettanti in Uganda. E’ proprio in queste zone che opera l’Associazione Bimbinafrica, onlus italiana creata e portata avanti da Pierluigi Caffini e di cui fa parte anche Arcangelo Pisella, patron della discoteca “La Suerte”.

arcangelo pisello suerte kenya

Rientrato pochi giorni fa dal Kenya, dove ha seguito da vicino l’operato dell’associazione, Pisella si è messo subito al lavoro per organizzare un grande evento benefico che si terrà ad agosto nella splendida cornice della “Suerte”. “Conosco Pierluigi Caffini da una vita – spiega Arcangelo – E’ lui che mi ha coinvolto in questo progetto. Andare in quei villaggi del Kenya è stata un’esperienza incredibile. Gli occhi di quei bimbi pieni di speranza e gratitudine ti toccano il cuore“.

Negli ultimi anni l’associazione Bimbinafrica è riuscita, grazie all’instancabile lavoro di medici e volontari, a sviluppare un sistema di cura in grado di guarire nel giro di tre giorni la zona intaccata dal parassita. “Si tratta di un importantissimo passo avanti nella lotta a questo tipo di malattia – sottolinea Caffini – Ad oggi il medicamento è stato somministrato ad oltre 500 bambini e la stragrande maggioranza di loro è guarita. Attraverso la collaborazione delle autorità governative competenti stiamo registrando il medicinale con il nome Bimbinafrica Jiggers e a breve ne verrà predisposta la distribuzione capillare tramite dispensari sparsi sul territorio”.

Il costo di questa cura, che l’associazione intende portare anche fuori dal Kenya, è irrisorio. “Con poco più di 2 euro si può guarire una persona – spiega Caffini – Ciò significa che con un piccolo sforzo economico si possono salvare migliaia di bambini“. È qui che entrano in gioco Arcangelo Pisella e “La Suerte” con una serata ad hoc nel mese di agosto. “Si inizierà con un apericena, poi prenderà il via l’evento vero e proprio. Ci saranno contenuti particolari, video e foto in cui verrà illustrata l’attività dell’associazione, a cui sarà destinata parte dell’incasso”.

Un evento che nasce da un bellissimo rapporto di stima e amicizia tra Pisella e Caffini e dalla volontà di fare del bene con i mezzi che si hanno a disposizione. E se tra i mezzi c’è la possibilità di organizzare un evento by night, perché no. “Dietro la onlus Bimbinafrica c’è un gruppo di imprenditori che dedicano il proprio tempo e le proprie risorse a progetti di grande importanza – spiega Arcangelo – Queste persone non vogliono comparire e tanto meno farsi pubblicità. L’unico obiettivo è far conoscere il più possibile il progetto per aiutare i bambini e le loro famiglie”. Questa è la forza del volontariato: far avvicinare mondi apparentemente agli antipodi come una discoteca e un villaggio in Africa.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.