IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Provinciali” in paradiso alla Carnevale Cup

Lo speciale Settore Giovanile del ct Vaniglia

Alla prima finale della sua storia, il Sassuolo conquista il 69° Torneo di Viareggio 2017 battendo l’Empoli ai calci di rigore.

Decisivo ancora una volta il bomber Gianluca Scamacca che firma di testa il gol del 2-2 sul finire dei tempi regolamentari e poi trasforma il penalty decisivo. Esulta il tecnico Mandelli che nel 1986 aveva vinto la Coppa Carnevale da giocatore dell’Inter. Delusione invece per i toscani di Dal Canto, battuti nuovamente per colpa dei penalty come nel 2008.

In un gremito Stadio “Bresciani” di Viareggio, mercoledì 29 marzo 2017 a partire dalle ore 16 è andata in scena una tra le più belle e combattute finalissime della Carnevale Cup. Sole primaverile e temperatura ottimale hanno dato una mano allo spettacolo in un terreno di gioco che, pur sembrando dalla tribuna in buone condizioni presentava invece se visionato dall’interno qua e là piccole zollature. Il Sassuolo che recupera Adjapong dalla Nazionale Under 19 italiana che il giorno prima aveva perso in Belgio si schiera con il consueto 4.3.3, mentre l’Empoli riconferma la formazione scesa in campo lunedì a La Spezia con il Bruges e parte con  il solito 4-3-1-2.

In gradinata è presente una colorita rappresentanza degli ultras empolesi che non mancano di far sentire il loro incitamento alla squadra e nel contempo in tribuna d’onore si notano il presidente Corsi, il direttore sportivo Accardi ed il consigliere delegato al settore giovanile del cda Faraoni.

L’Empoli ha cercato sempre di giocare, almeno fino a quando le forze lo hanno sostenuto, dominando il Sassuolo per i primi 45′ di gioco e cercando di controllare la gara nella ripresa. L’uscita di Picchi per problemi fisici (centrocampista di sicuro avvenire che ha disputato la sua miglior partita), ha penalizzato fortemente gli azzurri, privandoli del suo contributo tecnico, della sua fisicità ma anche delle sue progressioni che avevano spezzato più di una volta la muraglia neroverde.

Il Sassuolo ha scelto fin dall’inizio un pressing alto asfissiante, cercando prima di tutto di impedire il gioco all’avversario ed affidandosi ai lunghi lanci per le sue punte decisamente “piazzate”, come si è visto in occasione del gol del pareggio di Scamacca.

I rigori, poi, hanno fanno storia a sé. Damiani, fino al momento del tiro dal dischetto tra i migliori dei suoi, per presunzione o per leggerezza a messo oltre la travers un imperdonabile “scavino” alla Panenka, così come Pejovic si è fatto irretire dal fantastico Costa.  Episodi che non cancellano comunque la prestazione della squadra azzurra che esce a testa alta, altissima, da questo Torneo.

Per la quarta volta consecutiva il Sassuolo vince invece dagli undici metri portandosi a casa  il Burlamacco, simbolo della manifestazione. A Traore (classe 2000) è stato assegnato un premio speciale quale giocatore più giovane della Finale. Capocannoniere è risultato l’interista Butic con 6 centri.

Ecco i tabellini della finale :
Sassuolo – Empoli 6-4

13′ Adjapong (S) – 21′ Zini Andrea (E) – 42′ Manicone (E) – 79′ Samacca (S)

Sassuolo: 1 Costa 2 Gambardella (65′ Bruschi) 3 Masetti 4 Abelli (46′ Diaw) 5 Rossini 6 Ravanelli (cap) 8 Marin 9 Scamacca 10 Franchini (46′ Caputo) 24 Adjapong 27 Pierini

A disposizione: 12 Vitali 13 Celia 14 Cipolla 17 Tinterri 18 Viero  20 Romairone 21 Denti 26 Piscicelli

Allenatore: Paolo Mandelli

Empoli: 1 Giacomel 13 Zappella 3 Seminara 4 Bianchi 5 Pejovic 14  Buglio 7 Picchi (67′ Bellini) 8 ‘Damiani 10 Traore 9 Zini Andrea (74′ Jakupovic) 16 Manicone (cap) (74’ Olivieri)

A disposizione: 12 Meli 6 Zini Alessio 15 Giampà  18 Di Leo 19 Castorani21 Tehe 22 Montaperto 25 Matteucci

Allenatore: Alessandro Dal Canto

.Arbitro: Sig. Marco Guida (Torre Annunziata)

Assistenti: 1° Ass. Sig. Giacomo Paganessi (Bergamo)  –  2° Ass. Sig. Ciro Carbone (Napoli)

Ammoniti: 12′ Bianchi (E) – 48′ Seminara (E) – 60′ Marin (S)

Espulsi: nessuno

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.