Pallanuoto

La Rari Nantes Savona torna a vincere: la sesta posizione finale è più vicinarisultati

I biancorossi battono 8 a 5 il Trieste, una diretta concorrente per un posto nella final six

Sporting Sport Club Quinto 1921 Vs Rari Nantes Savona Pallanuoto Serie A1 9° Giornata

Savona. Un solo punto conquistato nelle ultime cinque partite di campionato avevano rimesso in discussione la sesta posizione della Rari Nantes Savona. Oggi, alla “Zanelli”, i biancorossi hanno messo bene in chiaro le cose: saranno loro ad andare a Torino a giocarsi la final six per lo scudetto.

Il traguardo non è ancora matematico, ma battendo Trieste i savonesi l’hanno allontanata ad 8 punti di distanza. Ora, quando mancano 6 giornate al termine della stagione regolare, l’ultimo spauracchio è rappresentato dall’Acquachiara, che dista 5 punti ma dovrà ancora affrontare la Pro Recco, capolista che non regala nulla a nessuno.

Sin dal primo tempo si capisce che la Rari Nantes ha la giusta concentrazione. Il risultato viene sbloccato dopo 1’05” da Gounas; a 6’28” raddoppia Giovanni Bianco a uomini pari.

In avvio di secondo tempo Gounas va a segno dopo 51″; a 3’08” arriva la quarta rete, siglata da Lorenzo Bianco in parità numerica. La Rari non si accontenta e a 4’46”, ancora a uomini pari, è Ravina ad andare a bersaglio. A 1’23” dalla sirena Elez interrompe la lunga astinenza dei giuliani: per Antona ben 14 minuti e 37 secondi senza subire reti.

Dopo il cambio campo Podgornik riporta gli ospiti sul meno 3, ma Lorenzo Bianco ristabilisce in breve le distanze. Nel finale di tempo al gol di Milakovic replica Ferreccio. Si arriva all’ultimo tempo con il Savona in vantaggio per 7 a 3.

Una doppietta di Petronio, con un gol a uomini pari ed uno in superiorità, riaccende le speranze del Trieste. Ci pensa Giovanni Bianco a concretizzare un’azione con l’uomo in più segnando così l’ottavo gol della Carisa, quando restano da giocare 3’47”. La rete di Elez fissa il punteggio sull’8 a 6, dato che nel finale di gara la difesa locale regge alle ultime offensive giuliane.

Il capitano Simone Antona, uno dei protagonisti della giornata, commenta così l’incontro: “Abbiamo avuto un ciclo di partite dove eravamo irriconoscibili. Speriamo che questa vittoria ci possa dare il giusto atteggiamento per continuare bene. L’importante era vincere ed abbiamo vinto”.

Mercoledì 29 marzo si disputerà il 21° turno. La Carisa Savona sarà impegnata a Busto Arsizio contro lo Sport Management.

Il tabellino:
Carisa Rari Nantes Savona – Pallanuoto Trieste 8-6
(Parziali: 2-0, 3-1, 2-2, 1-3)
Carisa Rari Nantes Savona: Antona, Collami, Damonte, Conterno, L. Bianco 2, Ravina 1, Grosso, Milakovic 1, G. Bianco 2, Gounas 2, Piombo, Poggi, Missiroli. All. Alberto Angelini.
Pallanuoto Trieste: Oliva, Podgornik 1, Petronio 2, Ferreccio 1, Giorgi, Giacomini, A. Di Somma, Rocchi, Vukcevic, Elez 2, Mezzarobba, Obradovic, Vannella. All. Stefano Piccardo.
Arbitri: Gianluca Centineo (Palermo) e Cristina Taccini (Torino). Delegato Fin: Carlo Salino (Albisola Superiore).
Note. Usciti per tre falli Mezzarobba a 2’03” dalla fine del secondo tempo, Gounas a 3’08” dalla fine del quarto tempo, L. Bianco a 52″ dalla fine del quarto tempo. A 31″ dalla fine del quarto tempo è stato espulso per proteste Rocchi.
A 6’25” dalla fine del terzo tempo è stato espulso per proteste l’accompagnatore del Trieste, Maizan. A 2’04” dalla fine del terzo tempo è stato ammonito per proteste Piccardo. A 40″ dalla fine del quarto tempo è stato ammonito per proteste Angelini. Superiorità numeriche: Savona 5 su 10, Trieste 4 su 16.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.