Bonaparte tra Nelson e Montenotte: la storia dimenticata della battaglia di Capo Noli - IVG.it
Tuffo nel passato

Bonaparte tra Nelson e Montenotte: la storia dimenticata della battaglia di Capo Noli

All’Istituto Secondario Superiore di Cairo Montenotte nell’ambito del progetto “Ab origine 2017” si è parlato della battaglia di Capo Noli

pistola napoleonica

Cairo Montenotte. È stato un appuntamento di estremo interesse, quello andato in scena ieri all’Istituto Secondario Superiore di Cairo Montenotte nell’ambito del progetto “Ab origine 2017”, che ha appassionato per quasi due ore gli ospiti che hanno gremito in ogni ordine di posti l’Aula Multimediale della scuola cairese.

“Lo storico militare Alessandro Garulla e Marco Colman (maestro sommozzatore della GUE “Global Underwater Experience”) non si sono limitati, infatti, alla narrazione, già di per sé affascinante, del ritrovamento dei reperti al largo del promontorio nolese e alla splendida avventura intellettuale che ha portato alla ricostruzione della battaglia di Capo Noli, ma hanno fornito tutti gli elementi per ragionare sul contesto storico e, quindi, sul ruolo della tecnologia nei conflitti, sulla comparsa della ‘guerra ideologica’ e su molti altri argomenti oggi più che mai di stretta attualità” spiegano gli organizzatori dell’iniziativa.

“Non pochi i documenti rari o inediti mostrati al pubblico nel corso dell’incontro, necessari tra l’altro per chiarire come i procedimenti industriali introdotti in ambito militare nell’ultimo scorcio del XVIII secolo avessero radicalmente e per sempre cambiato il modo di intendere la guerra e la tecnica militare. Gli stessi concetti di guerra-lampo, di spostamento in velocità o di esercito di leva, che hanno fatto la loro prima comparsa effettiva proprio in occasione delle guerre rivoluzionarie di fine ‘700, sono ormai entrati nel lessico militare moderno, con tutte le conseguenze sulla stessa società dei nostri giorni. È stata, insomma, l’occasione per ‘fare storia’ in diretta: per capire, cioè, come dalla rivisitazione di una battaglia fino a ieri sconosciuta si possa rimettere in discussione una narrazione storiografica imperante da due secoli e come molte vicende e molte figure storiche debbano quindi trovare una diversa collocazione.
Uno studio complessivo, quindi, ma anche l’analisi ‘in diretta’ di un’emozionante ricerca sul campo che ha portato a Noli esperti e tecnici sommozzatori di ogni continente per studiare un evento di cui, invece, quasi tutte le istituzioni nazionali e regionali dopo un primo momento di entusiasmo si sono sostanzialmente disinteressate” aggiungono gli organizzatori.

Il progetto “Ab origine 2017”, pensato e realizzato dall’Istituto Secondario Superiore di Cairo Montenotte in collaborazione con la Società Savonese Storia Patria e l’Istituto Internazionale Studi Liguri – Sezione Valbormida, con il patrocinio del Comune di Cairo
Montenotte vedrà il suo epilogo venerdì 12 maggio 2017. In quell’occasione Luca Pistone (Società Savonese Storia Patria) terrà un incontro sul tema: “Le campagne napoleoniche in Val Bormida”.

leggi anche
Al largo di Noli il relitto della prima vittoria dell'ammiraglio Nelson
La scoperta
I resti della prima vittoria dell’ammiraglio Nelson: meeting europeo a Finale Ligure

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.