IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Viola ripetutamente il “divieto di dimora”, 44enne di Spotorno finisce in carcere

L'ordinanza emessa dal Tribunale di Savona: l'uomo è stato arrestato questa mattina dai carabinieri

Più informazioni su

Spotorno. Lo scorso 27 gennaio era finito in manette perché nel suo garage in via Delle Strette a Spotorno i carabinieri avevano trovato un grammo di cocaina e uno di marijuana. Un albanese di 44 anni, Gazmir Domi, era poi stato processato per direttissima e il giudice gli aveva imposto il divieto di dimora a Spotorno, una misura che lui continuava a violare. Per questo l’uomo  questa mattina è stato arrestato dai carabinieri della Stazione di Spotorno in esecuzione dell’ordinanza emessa dal Tribunale di Savona.

Il provvedimento di custodia cautelare in carcere sostituisce appunto quello del divieto di dimora, a cui il 44enne era sottoposto a seguito dell’arresto effettuato dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Savona per detenzione sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

L’ordinanza di carcerazione è stata emesso dal Tribunale di Savona su richiesta dei militari in seguito, come detto, alle continue violazioni del divieto di dimora (il provvedimento che prescrive all’imputato di non dimorare in un determinato luogo e di non accedervi senza l’autorizzazione del giudice che procede).

Dopo le formalità di rito presso gli uffici dei carabinieri l’arrestato è stato portato nel carcere di Marassi.

Domi era finito in manette nel corso di un servizio mirato a contrastare lo spaccio di droga: i militari lo avevano trovato in possesso di un grammo di cocaina e uno di marijuana, nascosti all’interno di un garage in via Delle Strette. A convincere gli investigatori che l’albanese fosse coinvolto in un’attività di spaccio il fatto che lo stupefacente fosse già confezionato in dosi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.