IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Stanziati nuovi fondi per i territori del ponente colpiti dall’alluvione di novembre fotogallery video

Soddisfatto Angelo Vaccarezza: "Ancora una volta la Regione ha lavorato con impegno e ha ottenuto un risultato unico"

Regione. È stato siglato ieri in Regione Liguria il decreto numero 434 della protezione civile per la ripartizione di 7 degli 11 milioni di euro destinati dal Governo ai comuni liguri colpiti dall’alluvione dello scorso novembre.

Il capogruppo di Forza Italia in consiglio regionale Angelo Vaccarezza non nasconde la sua soddisfazione: “Ancora una volta Regione Liguria ha lavorato con impegno e ha ottenuto un risultato unico, mai ottenuto in precedenza. Non posso che essere pienamente soddisfatto. Ringrazio l’assessore Giacomo Giampedrone: serio, determinato e preparato, non manca mai di portare fino in fondo gli impegni assunti”.

“Di questi 11 milioni 4 sono stati accantonati per essere utilizzati nei lavori di ripristino degli impianti di depurazione e della rete fognaria. Lungimiranza, programmazione e buonsenso, ampiamente dimostrati, nel conservare le risorse economiche regionali derivate dalle accise sulla benzina, che hanno generato investimenti importanti per lavori importanti; durante la riunione di giunta del 20 dicembre 2016 infatti, al savonese sono stati attribuiti un milione e 600 mila euro, seguiti da un milione e 400 milain quella della riunione successiva del 30 dicembre. Soldi che hanno permesso alle amministrazioni di intervenire tempestivamente laddove il territorio lo richiedeva e di garantire la sicurezza dei propizio abitanti”.

“Certo, a fronte della richiesta di 154 milioni fatta della Regione 11 non sono molti, anzi: ma sono lo spiraglio di luce che ci permette di ristornare le cifre anticipate in somma urgenza dai Comuni. In condizioni di ‘normalità’ le amministrazioni comunali avrebbero dovuto attendere diversi mesi per vedersi restituire percentuali di cifre per somme urgenze pari al 70 per cento nel migliore dei casi. Oggi invece, proprio l’oculata e previdente gestione dei soldi permetterà un ritorno del 90 per cento di quanto anticipato”.

“Per la provincia di Savona, come da tabella illustrata, sono stati stanziati oltre 3 milioni e 900 mila euro. Tre atti generati da elementi come criterio, senso pratico ed equilibrio che hanno portato al territorio che rappresento 7 milioni di euro complessivo. Ancora una volta è evidente inoltre che l’unico comun denominatore, l’unico requisito in questa ripartizione è stato il territorio. Non c’è stata bandiera, tessera di partito o dichiarata militanza politica che abbiano influenzato le scelte di Regione Liguria. Per noi esistono le criticità di una terra dura e fragile, orograficamente complessa e continuamente bisognosa di tutela come la nostra che viene finalmente gestita nella maniera corretta, nonostante le critiche continue di chi sostiene il contrario quando fino a un anno e mezzo fa il clientelismo e le amicizie erano purtroppo molto spesso il criterio di gestione dell’Ente”.

Continua Vaccarezza: “Qui si lavora con impegno, per creare opportunità, per salvaguardare un territorio, senza dare adito a inutili e vergognosi proclami volti a creare allarmismo e disinformazione, con l’unico scopo di avere visibilità mediatica. Se venisse sempre gestito un Ente con questi presupposti, non avremmo ne soldi ne criteri di ripartizione, che invece si sono dimostrate strategie vincenti. Ho deciso di dare come titolo a questo comunicato il mio indirizzo email istituzionale. Il motivo è molto semplice: mi aspetto le scuse di chi ha remato contro, di chi ha denigrato, di chi ha provato invano a sporcare il lavoro dell’intera squadra della maggioranza di Regione Liguria, che dopo dieci anni finalmente è governata in maniera apolitica e nell’interesse delle persone e non dei soliti pochi. Questo è il stato ieri è oggi e sempre sarà il nostro modo di guidare una Regione. Sempre”.

Di seguito i comuni e il totale dei fondi erogati:

Amm.ne Provinciale di Savona – 187.610,11
Albenga -22.984,71
Balestrino -111.930,84
Bardineto – 65.431,97
Boissano -19.960,00
Borghetto – Santo Spirito -17.123,92
Bormida-10.890,00
Cairo Montenotte -134.773,95
Calice Ligure- 56.525,43
Calizzano- 191.889,68
Carcare – 2.784,84
Casanova Lerrone- 15.400,00
Castelvecchio di Rocca Barbena-5.400,00
Cengio- 76.619,70
Cisano sul Neva – 312.588,84
Cosseria -20.785,14
Dego – 25.095,60
Erli – 54.864,82
Finale Ligure-4.679,77
Garlenda – 14.000,00
Giustenice -14.274,00
Loano  – 75.250,94
Magliolo  – 11.982,56
Mallare  – 20.300,34
Massimino   – 359.973,56
Millesimo  – 617.850,00
Murialdo – 278.922,60
Nasino  – 5.850,00
Noli – 18.250,00
Onzo – 8.235,00
Ortovero -171.774,72
Osiglia – 26.155,20
Pallare – 79.571,16
Piana Crixia  -101.253,74
Pietra Ligure  – 62.634,71
Plodio -13.664,08
Rialto-98.759,00
Roccavignale -168.887,41
Savona – 8.770,23
Stellanello – 250,00
Toirano -130.865,00
Tovo San Giacomo -100.181,20
Urbe – 4.450,00
Zuccarello -101.563,30

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.