Savona, sul traghetto per Barcellona coi documenti falsi: senegalesi arrestati dalla polizia di frontiera marittima - IVG.it
Beccati

Savona, sul traghetto per Barcellona coi documenti falsi: senegalesi arrestati dalla polizia di frontiera marittima

Scoperti durante i controlli effettuati in concomitanza con l'arrivo del traghetto “Cruise Smeralda” sulla linea Savona-Barcellona-Tangeri

cruise smeralda

Savona. Sono stati arrestati dagli uomini della polizia marittima di frontiera di Savona i due senegalesi che ieri sera hanno tentato di imbarcarsi su un traghetto diretto a Barcellona in partenza dalla città della Torretta.

In concomitanza con l’arrivo del traghetto “Cruise Smeralda” sulla linea Savona-Barcellona-Tangeri, i poliziotti dell’ufficio di frontiera hanno messo in atto i consueti controlli volti a garantire la sicurezza di tutti i passeggeri.

Ieri sera gli agenti hanno fermato un 32enne e un 24enne senegalese. I due erano in possesso di due titoli di viaggio per rifugiati che apparentemente risultavano essere stati rilasciati dalla questura di Roma. Utilizzando le apparecchiature tecniche per il falso documentale, i poliziotti hanno accertato che i documenti erano falsi e così hanno proceduto con l’arresto dei due stranieri.

A seguito del fotosegnalamento è emerso anche che uno dei due senegalesi era già stato arrestato il 31 gennaio scorso dagli uomini della polizia di frontiera marittima di Civitavecchia per il medesimo motivo. Questa mattina i due saranno processati per direttissima.

I serrati ed accurati controlli dei passeggeri e dei mezzi in arrivo e partenza da e per Tangeri da parte della polizia continueranno in occasione di tutti i prossimi approdi del traghetto.

Più informazioni
leggi anche
  • A savona
    Vuole salire sul traghetto per Tangeri, ma su di lui pende una condanna del ’99 a 4 anni: passeggero arrestato
    cruise smeralda
  • Beccati
    Savona, altri due “finti profughi” arrestati mentre tentano di imbarcarsi con documenti falsi
    cruise smeralda

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.