IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, ancora un pareggio interno: 1 a 1 con la Fezzanese risultati

I biancoblù falliscono ancora l'appuntamento con la vittoria e restano in terza posizione

Savona. Secondo impegno casalingo contro una squadra di bassa classifica e secondo pareggio consecutivo per il Savona, ancora per 1 a 1.

Nelle ultime giornate, nelle posizioni di vertice del girone E, hanno rallentato tutte. I biancoblù non sono stati da meno e negli ultimi quattro turni hanno raccolto solamente 5 punti. Il Gavorrano corre verso la Lega Pro; per tutte le altre la massima ambizione possibile sembra il secondo posto.

La Fezzanese, reduce da un periodo molto difficile, con quattro sconfitte consecutive ed un pareggio interno, ha portato a casa un punto giocando alla pari con gli Striscioni. Il Savona, infatti, dopo un’ottima partenza e il meritato gol del vantaggio, con il passare dei minuti ha perso grinta e dinamismo.

Gli spezzini hanno ristabilito la parità poco prima dell’intervallo; nel secondo tempo si è giocato prevalentemente a centrocampo, con pochissime occasioni da rete. Solamente sul finire della gara i padroni di casa hanno provato ad accelerare, ma senza risultati.

La cronaca. Alessandro Siciliano manda in campo Prisco, Mariotti, Bordo, Fenati, Monticone, Pare, Ruggiero, Gallo, Murano, Nappello, Damiani. Lo schema è il 3-4-1-2. A disposizione ci sono Miraglia, Martino, Alfano, Di Simone, Amabile, Scienza, Lumbombo, Dapelo, Revello.

La Fezzanese, condotta da Alessandro Pierini, si schiera con Novarino, Ferri, Pondaco, De Martino, De Filippi, Ficagna, Cragno, Grasselli, Veratti, Frateschi, Lamioni. Gioca con il 4-3-1-2. Le riserve sono Otranto Godano, Coppola, Nardi, Cito, Delvigo, Bugliani, Lorieri, Cupini, Simeoni.

Arbitra Alberto Ruben Arena della sezione di Torre del Greco, coadiuvato da Alessandro Cremona e Michele Bernardini (Genova). Al “Bacigalupo” si contano circa duecento spettatori. I locali giocano in completo rosso con banda trasversale bianca sulla maglia; gli ospiti sono in divisa gialla.

Il primo tentativo, all’8°, è del Savona: giocata di Pare sulla sinistra, tiro a girare che Novarino respinge, la sfera termina sui piedi di Ruggiero che manda a lato. Al 16° è ancora Ruggiero ad avere lo spazio per la conclusione: il suo destro potente si spegne a fil di palo.

Al 18° cross in area di Monticone, Pare cerca il colpo di testa ma si appoggia ad un avversario commettendo fallo. Poco dopo un tiro di Murano è facile preda per Novarino.

L’avvio è tutto di marca biancoblù; la Fezzanese, arroccata sulla difensiva, fatica ad uscire dalla propria metà campo.

Al 25° viene ammonito Grasselli per un fallo su Pare. Al 29° la Fezzanese batte un calcio d’angolo: De Filippi conclude, la difesa locale respinge.

Alla mezz’ora cartellino giallo per Damiani, per un fallo di mani. Il gioco riprende e gli Striscioni passano a condurre. Murano tocca a Nappello, da questi nuovamente a Murano: la triangolazione sorprende la difesa spezzina e il bomber locale trafigge Novarino.

Al 35° cartellino giallo per Lamioni. I biancoblù ci provano in rapida successione con Bordo, il cui tiro è respinto da un avversario, e Fenati, che calcia a lato.

Al 42° la Fezzanese pareggia: traversone teso dalla destra di Grasselli, in area Veratti schiaccia con un colpo di testa e batte Prisco.

Immediata la reazione del Savona: cross di Damiani, in area Pare cerca l’intervento di testa ma impatta con lieve ritardo e manda a lato.

Dopo un minuto di recupero si va al riposo sull’1 a 1.

Nel secondo tempo la squadra ospite parte più determinata ed agguerrita; il Savona fatica a costruire gioco e appare affaticato, avendo speso molto nel primo tempo. All’11° Siciliano manda in campo Lumbombo al posto di Damiani. Tra gli spezzini, al 15°, dentro Cupini per Cragno e Bugliani per Lamioni.

Il primo tiro della ripresa arriva dopo 18 minuti: lo scocca Lumbombo, ma il pallone viene respinto da un avversario. Un minuto dopo va alla conclusione Ficagna: fuori. Entrambi i portieri restano inoperosi.

Al 25°, sugli sviluppi di un tiro dalla bandierina, Monticone manda a lato. Un paio di minuti dopo conclusione di Pare: fuori di poco. Al 28° ammonizione per Novarino.

Al 30° Pierini esaurisce i cambi inserendo Cito per Frateschi. Al 32° il quinto ammonito della partita: Monticone. Prova il tiro Cupini: palla altissima sopra la traversa.

Siciliano al 41° si gioca le sue ultime carte mandando in campo Scienza e Dapelo per Gallo e Ruggiero. Ed è proprio Dapelo ad andare subito al tiro, ma la mira non è buona.

Il Savona chiude in attacco, raggiungendo quota nove calci d’angolo. Il forcing finale però non dà frutti; il gol non arriva e dopo cinque minuti di recupero arriva il triplice fischio. L’ultimo sussulto è proprio nel minuto conclusivo: Bordo passa a Nappello che fa partire una potente stoccata, a cui Novarino si oppone con i pugni.

In classifica i savonesi restano in terza posizione, appaiati alla Lavagnese. Domenica 26 febbraio saranno ospiti del Sestri Levante.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.