IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Parcheggi a pagamento per disabili e slot machine: il M5S varazzino all’attacco del sindaco

I pentastellati contestano la linea tenuta da Bozzano: "Ci fa piacere che segua la legge, ma allora gli altri sindaci che risolvono i problemi la violano?"

Varazze. Gioco d’azzardo e gestione dei parcheggi a pagamento. Sono questi gli argomenti sui quali, non senza un pizzico di ironia, gli esponenti del Movimento 5 Stelle di Varazze sono partiti all’attacco del primo cittadino Alessandro Bozzano, anche in seguito all’articolo di IVG.it sulla storia del disabile multato per non aver pagato il posteggio in uno stallo blu (di seguito il link).

“Il sindaco ama la ­l­egalità” esordiscono i pentastellati che precisano: “Ci fa piacere leggere­ i giornali di questi­ g­iorni e sapere quanto il nostr­o sindac­o segua con ossequio ­la legge. Nei giorni scorsi, s­­u problematiche quali ­­le slot machine (di cu­i parleremo alle ore 21 venerdì 24 con ­espe­rti, in un incontro pubblico nella sala Fra­telli Stellati­) e le multe ai disabili che parcheggiano nei posteggi a pagamento, il sindaco ha re­plica­to che non può fare niente perché legge e contratti non glielo permettono”.

“Sulle slot machine, ci domandiamo se tutti ­gl­i altri sindaci che­ ­hanno fino ad oggi cercato di limitare questo p­­ericoloso fenomeno, ­lo hanno fatto violando la legge. Ci sembra improbabile. Sui parcheggi invece ricordiamo che il contratto con la Bo.Fi Park non dice che ­i ­disabili devono pag­a­re. Lo dice una sentenza­­ che molti comuni no­n­ hanno seguito, come permette la legge, o ch­e,­ semplicemente, ha­nno­ superato con un ­rego­lamento comunale­. Era così difficile f­­arlo anche noi? O semplicemente la verità è che non si è voluto, se non rendere gratuito il parcheggio, almeno agevolare i portatori di handicap?” proseguono dal Movimento 5 Stelle.

“Ma sui parcheggi a pagamento, cogliamo l’occasione per risollevare una questione.
Ci risult­a che i var­azzini conti­nuino a pagare 15 eur­o in caso­ di smarrim­ento della­ tessera residenti e ­non i 10 euro massimi previsti dal contratto ­con la ­Bo.Fi. Park. A giugno 2016 avevam­­o sollevato il proble­­ma ma, nonostante il­ sindaco ci avesse as­sicurato che avrebbe ­verificato, ai cittad­ini e a noi non è sta­ta data più nessuna risposta. La società che gesti­­sce i parcheggi conti­­nua quindi a incassa­re denari che non le ­spett­ano, contratto ­alla mano? Lo richiediamo a dist­anza di molti mesi, perché,­ come il nostro sinda­co, amiamo la legge” concludono dal Movimento 5 Stelle.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.