IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

M’illumino di meno, le iniziative nella provincia di Savona

Patrocinio e collaborazione all'evento organizzato il 24 febbraio

Savona. Domani torna l’appuntamento con “M’illumino di meno”, l’iniziativa simbolica finalizzata alla sensibilizzazione al risparmio energetico lanciata nel 2005 dalla trasmissione Caterpillar di Rai Radio 2.

Come sempre succede saranno tante le iniziative in programma in tutta la provincia.

A Savona la giunta comunale, nella sua più recente seduta, ha dato la propria unanime approvazione (su iniziativa dell’assessore all’ambiente Pietro Santi) alla concessione del patrocinio e alla partecipazione all’evento “Telescopi in piazza” organizzato dal Gruppo Astrofili Savonesi. “Abbiamo accolto con piacere la proposta lanciata dal Gruppo Astrofili Savonesi di partecipare all’evento collegato a ‘M’illumino di meno’ che riguarda una tematica importante quale la sensibilizzazione sul risparmio energetico”, afferma Pietro Santi, assessore all’ambiente del Comune di Savona. “Per questo motivo, la sera di venerdì 24 febbraio, nella piazza Eroe dei due Mondi (area nella quale si svolgerà l’iniziativa degli Astrofili) il Comune di Savona ridurrà l’illuminazione pubblica del piazzale, per contribuire alla buona riuscita della manifestazione e per partecipare attivamente all’iniziativa”.

Il
Campus di Savona dell’Università degli studi di Genova, venerdì ospita le scuole medie dell’Istituto Comprensivo Savona IV e la Scuola Secondaria di I grado Rita Levi Montalcini di Savona per condividere con loro, in occasione della giornata nazionale “M’Illumino di Meno”, le conoscenze in ambito energetico. “I nostri ricercatori e il personale del Centro di Servizio per il Polo Universitario di Savona dell’Ateneo hanno accolto ieri e accoglieranno questa mattina i ragazzi e i loro insegnanti (in totale circa 400 studenti nei due giorni) in aula presentando il Campus, i suoi servizi e soprattutto descrivendo, e mostrando durante un mini tour, i vari componenti della rete energetica innovativa presente all’interno del Polo Universitario. L’Università di Genova sta investendo molto nel Campus Universitario, soprattutto nella ricerca in campo energetico e della sostenibilità. Dopo la Smart Polygeneration Microgrid è ormai quasi giunta al termine la realizzazione della nuova Palazzina Energia sostenibile del Campus e quale occasione migliore per far conoscere alle nuove generazioni e al territorio questa realtà in continuo sviluppo” spiegano dal Campus.

A Spotorno il Comune e l’Istituto Comprensivo hanno aderito alla campagna di sensibilizzazione sul risparmio energetico, argomento ormai di interesse globale e trasversale. Spiega Gian Luca Giudice con la delega all’Educazione Ambientale del Comune di Spotorno: “La cura del pianeta è diventata sempre più impellente. Le sfide energetiche si rinnovano, così M’illumino di Meno si rinnova grazie alla partecipazione di centinaia di migliaia di sostenitori che si mettono in gioco in prima persona con azioni concrete, come gli alunni dell’Istituto Comprensivo. L’Amministrazione simbolicamente spegnerà l’illuminazione di tre siti di interesse pubblico: il Castello Vescovile, la torre saracena in località Coreallo e la torre saracena in località Punta S. Antonio. L’iniziativa è rivolta anche al cittadino, che può dare il suo contributo spegnendo l’illuminazione privata il 24 febbraio 2017. Oltre agli spegnimenti quest’anno l’attenzione sarà anche concentrata nel compiere un gesto di condivisione contro lo spreco di risorse. E’ dimostrato come la più grande dispersione energetica sia causata dallo spreco in tutti ambiti dei nostri consumi: alimentari, trasporti, comunicazione. Per questo Caterpillar, soggetto promotore di Mi illumino di Meno a livello nazionale, invita tutti gli ascoltatori il 24 febbraio a “condiVivere”: dando un passaggio in auto ai colleghi, organizzando una cena collettiva nel proprio condominio, aprendo la propria rete wireless ai vicini e in generale condividendo le proprie risorse come gesto concreto anti spreco e motore di socialità”.

Inoltre, a Noli, gli alunni dell’Istituto Comprensivo come segno concreto organizzeranno le “Barattarelle”, il 24 febbraio, dalle 09.30 alle 12.30, presso gli ex Bagni Nereo, Via Aurelia, al confine tra il Comune di Spotorno e Noli. Si potranno barattare oggetti che non ti servono più come libri, giochi, materiale scolastico, accessori. L’iniziativa delle Barattarelle è anche sostenuta e promossa dal Consiglio Comunale dei Ragazzi del Golfo.

lampadina, m'illumino di meno

Anche il Comune di Ceriale aderisce anche quest’anno alla tredicesima edizione di “M’Illumino di meno”, invitando allo spegnimento dell’illuminazione dei monumenti, delle piazze, delle vetrine, degli uffici, delle aule e delle private abitazioni. Le Scuole potranno manifestare simbolicamente il proprio amore per il Pianeta e l’adesione a nuovi stili di vita con un minor impatto ambientale, sviluppando il tema della condivisione che si presta per molte chiavi di lettura disciplinari: si può analizzare la condivisione nelle varie società umane ed anche animali in storia, economia, scienze e si possono organizzare molte attività concrete per sperimentare la condivisione in prima persona il 24 Febbraio.

Il Comune di Varazze non manca all’appuntamento annuale di “M’illumino di meno 2017” e propone una serie di iniziative per sensibilizzare sul tema dello spreco energetico, dalla diffusione del decalogo di “M’Illumino di meno” sulle buone pratiche di comportamento per il risparmio energetico allo tenere spente le luci nei diversi uffici comunali o nelle classi scolastiche, così come nei negozi tramite il coinvolgimento dell’Ascom, o con la temporanea sospensione del teleriscaldamento presso il Porto Marina di Varazze, all’organizzazione di cene al lume di candela da parte dell’Associazione Albergatori. Come tutti gli anni si conferma la preziosa collaborazione da parte del gruppo scouts e dell’oratorio salesiano. Saranno spente per un’ora dalle ore 20.30 alle 21.30 le luci in piazza Bovani, diventata ormai da anni il luogo  simbolico della manifestazione per la Città di Varazze. Ma “M’illumino di meno” quest’anno alza l’attenzione anche sulla condivisione “Spegniamo le luci e accendiamo l’energia della condivisione” al fine di ridurre gli sprechi che sono la causa della più grande dispersione energetica ai partire dai consumi alimentari, per i trasporti e la comunicazione. L’invito è rivolto a spegnere le luci nelle abitazioni private almeno per 10 minuti dalle 19 e ad adottare quotidianamente tutti i migliori comportamenti per uno stile di vita ecosostenibile.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.