Borghetto 2017, il centro-destra organizza una "tavola rotonda" coi cittadini. Ma la Lega potrebbe disertare - IVG.it
Dialogo

Borghetto 2017, il centro-destra organizza una “tavola rotonda” coi cittadini. Ma la Lega potrebbe disertare

La serata si terrà lunedì 6 marzo ed è stata organizzata dal gruppo che sta lavorando alla lista civica di centro-destra, ma il Carroccio storce il naso

Borghetto Palazzo Pietracaprina

Borghetto Santo Spirito. Sicurezza, turismo, centro storico, parchi, viabilità, verde pubblico, spiaggia, ambiente, agricoltura, castello, passeggiata, commercio, scuole sociale, sviluppo, sport, strutture ricettive, recupero, pulizia, trasparenza, sanità, imposte e tasse, uffici comunali, polizia municipale, famiglie e cultura. Sono questi degli argomenti che saranno discussi nel corso della serata che si terrà lunedì 6 marzo alle 21 nell’ex sala consiliare di Palazzo Pietracaprina a Borghetto e che ha come titolo “Ripartiamo insieme. Idee per il futuro di Borghetto”.

La serata di confronto ed i temi sul tavolo sono stati scelti da alcuni cittadini di borghetto, i nominativi dei quali sono apposti in calce alla locandina a mo’ di firma. Mancano i cognomi, ma ugualmente scorrendo l’elenco alcuni nomi tradiscono in maniera piuttosto netta l’identità del loro proprietario. Roberto, Bruno e Santiago, ad esempio, sono rispettivamente Moreno, Angelucci e Vacca. E bastano questi a confermare il fatto che l’idea di organizzare la serata siano stati i cittadini membri dell’eterogeneo gruppo che sta lavorando alla costituzione di una lista (civica?) di ispirazione di centro-destra. La scelta di non indicare i cognomi è voluta e ha l’obiettivo di “abbattere” quella sorta di distanza tra coloro che si proporranno come relatori e il pubblico che parteciperà all’incontro.

“La nostra idea – spiega Roberto Moreno – era quella di organizzare una serata per cominciare a parlare di Borghetto. Abbiamo scelto di mettere sul tavolo tanti argomenti diversi proprio per far sì che i nostri concittadini potessero confrontarsi tra loro sulle problematiche che riguardano il paese e proporre idee per il futuro. Non sarà un classico incontro che vedrà cinque persone relazionare a cento altre persone sedute tra il pubblico, ma una sorta di tavola rotonda alla quale è invitato a partecipare chiunque abbia voglia di collaborare con idee ed opinioni o dandoci supporto e aiuto in vista del percorso che ci porterà alle elezioni”.

La serata, come detto, “parte dal centro-destra, ma un centro-destra ad ampio raggio. Nella locandina sono inseriti solo i nomi di alcuni membri del gruppo, non di tutti. Questo in modo che chiunque sia interessato a farlo possa darci la propria collaborazione. Riteniamo che questo modo di procedere rispecchi le nuove esigenze della politica e la situazione di Borghetto, una città senza guida da troppo tempo, che è stata commissariata e che poi ha visto la sostituzione del suo commissario. Insomma, ci sembrava il modo migliore per cominciare”.

Un modo che ha fatto storcere il naso alla sezione di Borghetto della Lega Nord guidata dal segretario Enzo Ricotta: “Riunioni di questo genere favoriscono il confronto coi cittadini ma non portano a nulla. Noi avevamo proposto di iniziare incontrando le categorie, in modo da cominciare a costruire un programma o, in un’altra fase, limare un programma che doveva già esistere nei suoi elementi principali. Secondo noi la cosa principale è sedersi intorno ad un tavolo e parlare di idee e programma, cosa che ad oggi non c’è. Invece si è deciso di procedere in questo modo”.

Anche per questo motivo, Enzo Ricotta ha già annunciato che quella sera non parteciperà alla serata. In compenso, il segretario borghettino del Carroccio ha già in programma un incontro con il suo omologo regionale Edoardo Rixi: “Riteniamo che sia necessario fare un po’ d’ordine – spiega Ricotta – Da quello che ci sembra, l’eventuale ‘lista civica di centro-destra’ rischia di allargarsi a figure di provenienza diversa che come Lega non potremmo accettare. Quindi vogliamo capire cosa sta succedendo”.

Insomma, un matrimonio, quello tra Lega Nord e Forza Italia, che prima di poter essere celebrato dovrà vedere sottoscritti veri e propri “accordi pre-matrimoniali” riguardanti i membri che comporranno il gruppo e i tempi in cui comporre il programma elettorale, ritenuto dal segretario cittadino del Carroccio (e anche dall’altro ex rappresentante leghista Pier Paolo Villa) la priorità assoluta.

Sul fronte opposto, comincia a trapelare qualche indiscrezione a proposito delle altre possibili liste in corsa alle elezioni della prossima primavera. Una di queste sarà una lista di estrema sinistra, esattamente come quella che cinque anni fa aveva sostenuto la candidatura di Angela Maccanò. L’altra, invece, avrà carattere più chiaramente civico e dovrebbe vedere la presenza di alcuni membri dell’ex amministrazione Gandolfo non appartenenti in modo esplicito ad alcun partito. I nomi già certi pare siano quelli dell’ex vice sindaco Maria Grazia Oliva, che qualcuno sostiene possa essere addirittura il candidato indipendente dello schieramento, e dell’ex assessore a bilancio e finanze Gabriele Cagnino (che dopo essere stato vicino all’Idv ora potrebbe “riprovarci” presentandosi come indipendente.

leggi anche
borghetto municipio comune
Scelte
Borghetto 2017, Villa studia gli scenari: “Lontano dai partiti, metto al centro progetti e persone”
borghetto municipio comune
Prospettive
Borghetto 2017, Vacca (FI) e il nuovo ciclo: “Disponibili a creare una lista civica, ma mai col centro-sinistra”
Enzo Ricotta Lega Nord Borghetto
Sviluppi
Borghetto 2017, la Lega corre da sola: “No alle pseudo-liste trasversali (con dentro il centrosinistra)”
borghetto municipio comune
Che sarà
Borghetto 2017, le liste cominciano a prendere forma: ecco i possibili candidati
Borghetto, il consiglio comunale dà il via libera alla nuova passeggiata
Fronte compatto
Borghetto, le ex minoranze pronte a unire le forze: “Insieme per risolvere i problemi creati da Gandolfo”
borghetto municipio comune
Carte sparigliate
Borghetto 2017, Giancarlo Maritano candidato sindaco? Il medico: “Se ne parla da vent’anni…”
comune Borghetto
Puntini sulle i
Il comitato “Tuteliamo Borghetto” lancia l’appello: “Basta col tutti contro tutti: lavoriamo per il bene del paese”
borghetto municipio comune
Dialogo
Borghetto 2017, incontro tra Forza Italia e Lega Nord: “Chiarite le incomprensioni”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.