Beppe Ricci dona al Comune di Albissola Marina un'opera dedicata ai profughi giuliano-dalmati - IVG.it
Donazione

Beppe Ricci dona al Comune di Albissola Marina un’opera dedicata ai profughi giuliano-dalmati

Albissola Marina. Uno scorcio ripreso da una famosa immagine di un Film Luce che rappresenta una partenza da Pola della nave Toscana carica di esuli: sul molo donne anziane velate di nero, cariche di valigie, che definitivamente volgono le spalle all’amata città natale, sotto un nastro tricolore.

E’ questa l’opera del noto pittore Beppe Ricci che sarà donata al Comune di Albissola Marina. Il maestro ha espresso la propria volontà di procedere con la donazione lo scorso 11 febbraio al MuDA di Albissola Marina, durante la cerimonia conclusiva della mostra “I colori di un Ricordo”, dedicata alla vicenda dei profughi giuliano-dalmati, con l’esposizione, a cura di Federico Marzinot, di opere degli artisti liguri e piemontesi: Ennio Bianchi, Giovanna Crescini, Caterina Galleano, Valter Mellano, Mariella Tissone, Claudio Zunino ed appunto Beppe Ricci. Il gesto sarà materialmente perfezionato al termine delle necessarie formalità. Durante l’incontro l’autore ha consegnato simbolicamente l’opera (un acquerello dal titolo “Esuli”) al vicesindaco Nicoletta Negro.

Giuseppe Ricci è stato per diversi anni sindaco di Orsara Bormida; oltre a ricoprire altre cariche nell’ambito dei Comuni dell’Acquese; pittore di larga notorietà, accademico esperto, nella classe di discipline artistiche dell’Accademia Archeologica Italiana; titolare di corsi presso le scuole in merito alla conoscenza della storia dell’arte; così come è spesso chiamato a far parte, talora anche in veste di presidente, di commissioni giudicatrici di premi e concorsi artistici.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.