IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Vertice in Regione per i danni alluvionali, si stringono i tempi per la frana di Carpe a Toirano

Entro tre mesi il progetto, ma su Carpe il Comune punta anche alla sistemazione della fossa Imhoff rimasta danneggiata

Toirano. Tre mesi per la progettazione, poi i tempi tecnici per l’espletamento della gara per l’affidamento dei lavori e l’esecuzione materiale dell’intervento. E’ questo il crono-programma stilato dall’assessore regionale alla protezione civile Giacomo Giampedrone per la messa in sicurezza della frana registrata lungo la Sp60 in località Carpe, sopra Toirano, in occasione dell’ondata di maltempo dello scorso 24 novembre.

Questa mattina nella sede della Regione si è tenuto un vertice tra Giampedrone e i Comuni colpiti di savonese ed imperiese che hanno subito danni durante l’allerta rossa di novembre scorso. Per quanto riguarda la provinciale toiranese, l’amministratore regionale ha ribadito quanto già annunciato in occasione del sopralluogo a Carpe di qualche settimana fa.

“I lavori per le cosiddette ‘somme urgenze’ sono ancora in fase di valutazione da parte dello staff tecnico della Regione– spiega l’assessore ai lavori pubblici di Toirano Giuseppe De Fezza – I Comuni che hanno già effettuato interventi di somma urgenza, come il nostro, riceveranno un finanziamento che coprirà il 90 per cento dei costi mentre le opere di ricostruzione delle infrastrutture di competenza regionale saranno valutate caso per caso con sopralluoghi volti a verificare le schede dei danni che i tecnici di ciascun Comune hanno inviato a Genova. Una volta completata questa fase, verrà fatta una valutazione delle priorità in modo da cominciare a distribuire gli 11 milioni stanziati dal Governo (a fronte dei 130 milioni di danni dichiarati)”.

Circa la provinciale, “l’iter progettuale va avanti e l’opera sarà finanziata interamente con fondi regionali. Ma per Carpe puntiamo alla ricostruzione della fossa Imhoff gravemente danneggiata. La progettazione per la messa in sicurezza della frana richiederà tre mesi. Poi ci sarà la gara per l’affidamento dei lavori e la loro esecuzione materiale. Giampedrone ci ha garantito che cercherà di ridurre il più possibile i tempi in considerazione del grande valore strategico della strada, che collega la costa con l’entroterra di Bardineto e Calizzano”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.