IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Toti e Rixi incontrano l’amministrazione Caprioglio: “Nessun problema tra Forza Italia e Lega” fotogallery

Il governatore e il segretario del Carroccio smentiscono di essere arrivati a Palazzo Sisto per "calmare le acque" tra le due anime della maggioranza

Savona. Nessun rapporto incrinato da aggiustare, nessuna tensione da smorzare, ma soltanto un incontro programmatico utile a delineare cosa è stato fatto e cosa c’è ancora da fare. Ci hanno pensato il presidente della Regione Giovanni Toti e il segretario ligure della Lega Nord Edoardo Rixi a mettere i puntini sulle proverbiali I e a chiarire i contenuti dell’incontro in programma oggi a Palazzo Sisto tra i membri della maggioranza comunale e regionale.

Qualcuno sostiene che nei corridoi e nelle stanze del municipio savonese i rapporti tra gli esponenti di Forza Italia e quelli del Carroccio siano tutt’altro che rosei e che la maggioranza, quindi, scricchioli un po’. Per questo motivo, oggi i due “pezzi da 90” della politica ligure si sarebbero recati nella città della Torretta per cercare di calmare le acque agitate della maggioranza di centro-destra.

Il governatore ligure Toti, però, smentisce ogni ipotesi simile: “Non è mia vocazione fare la badante – dice senza mezzi termini – Dappertutto vedo scritto che i membri della maggioranza sono ai ferri corti per qualsiasi ragione. Ma chi sostiene questo poi è costretto a ricredersi e prendere atto del fatto che in questa Regione e ovunque la nostra maggioranza è compatta, coesa e ha capacità di governo. Cosa che in questa città altri non hanno avuto nei vent’anni precedenti”.

Insomma, per Toti “non c’è alcun coccio da rimettere insieme” e quello di oggi è “un rituale incontro tra maggioranze politiche che governano una Regione e una città importate per mettere a punto una serie di iniziative a favore dei cittadini. Quelle stesse iniziative che avevamo promesso in campagna elettorale e che stiamo portando avanti nonostante il dissesto che si è avuto in questo Comune. Un incontro per augurare un buon anno e proficuo lavoro a una maggioranza solida, che sa governare e che si sta facendo apprezzare dai cittadini. Non c’è alcuna recriminazione e niente da aggiustare. Di certo c’è ancora molto da fare e perciò dare sprone e compattezza alla nostra maggioranza è assolutamente necessario e utile”.

Toti e Rixi incontrano l’amministrazione Caprioglio

Rixi conferma quanto spiegato da Toti: “Lega e Forza Italia non sono ai ferri corti e noi non siamo qui per rimettere insieme i cocci – spiega l’assessore regionale – Piuttosto, il problema è dare un impulso sempre maggiore a Savona. Anche come Regione abbiamo in programma una serie di progetti da attuare, come ad esempio il programma europeo marittimo di collaborazione internazionale che abbiamo presentato di recente al Priamar”.

“Ci sono idee importanti e noi stiamo puntando su questa città, quindi all’inizio dell’anno abbiamo deciso di fare il punto sul 2017 per riuscire a capire quelli che sono gli obiettivi che ci vogliamo dare sia come amministrazione regionale che come amministrazione comunale. Più che un problema tra partiti è un tentativo di valorizzare un’area che per tanto tempo è stata stagnante e ha grossi problemi a livello occupazionale. Tanto è vero che il 19 faremo il primo incontro sull’area di crisi complessa insieme con il ministero”.

Renato Giusto Santiago Vacca Angelo Vaccarezza

Eppure qualcuno sostiene che Renato Giusto e Ilaria Caprioglio abbiano un rapporto a dir poco conflittuale: “Credo che non ci siano problemi tra il sindaco e il presidente del consiglio comunale – ribatte Rixi – Come in tutte le amministrazioni ci sono sempre differenti modelli per la gestione dei lavori. Questa è la differenza tra il potere esecutivo della giunta e il potere di controllo e legislativo del consiglio. E’ normale. Credo che Giusto sia una persona assolutamente disponibile e dall’altra parte Caprioglio sia un ottimo sindaco e una persona intelligente. E’ la normale dialettica. Queste situazioni a volte si generano in una maggioranza, come quella savonese, composta da persone che non hanno mai seduto all’interno delle istituzioni e spesso non sanno quali siano le regole del gioco. Poi è chiaro che non è facile amministrare un Comune con un bilancio sfasciato, in cui si vorrebbero fare tante cose in più e invece la prima cosa da fare è risanare i conti in rosso lasciati dal centro-sinistra”.

Insomma, secondo Rixi è “normale che si creino tensioni, ma è altrettanto normale dialogare. Credo che in questo momento la maggioranza a Savona sia solida. Il problema è capire da dove si è partiti e dove si vuole arrivare. In questi sei mesi credo che assessori e consiglieri abbiano imparato e iniziato a capire la macchina comunale. Ora bisogna fare un ‘tagliando’ per riuscire a portare a casa quei risultati che i savonesi si aspettano e si sono aspettati dal momento in cui ci hanno dato la fiducia. La nostra scommessa è fare delle cose, non andare a sindacare nei rapporti interpersonali. Ciascuno di noi in qualsiasi ambito incontra persone con cui va più d’accordo e altre con le quali va meno d’accordo. Il problema è trovare il minimo comune denominatore per fare tutti quanti un passo avanti”.

Oggi è stata pubblicata anche la classifica di gradimento dei 104 sindaci che in tutta Italia governano i capoluoghi di provincia: Ilaria Caprioglio perde lo 0.9 per cento del consenso e si piazza al 67^ posto in graduatoria. Un risultato che secondo Toti è comunque positivo, specie “in un Comune in cui c’è una grandissima insoddisfazione verso la politica causata dalla mala gestione degli anni passati. Questo sindaco ha ereditato un Comune in fortissimo dissesto finanziario e che richiede una cura importante per rimettere a posto i conti e per far funzionare la macchina. Io credo che questo risultato dimostri che stiamo facendo seriamente, senza sconti e senza ‘captatio benevolentiae’ alcuna, il nostro lavoro fino in fondo. Alla fine di questo mandato gli elettori premieranno certamente questa maggioranza con una nuova elezione. In questi mesi stiamo facendo quello che non è stato fatto negli anni passati”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.