IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Tariffe mensa, Caprioglio apre all’incontro coi genitori: “Totale disponibilità”

Dopo la vittoria sulle tariffe dei nido, continua la battaglia contro i rincari per la ristorazione: si chiede la revisione delle fasce ISEE

Savona. “Siamo pronti a incontrare le mamme, così come già avvenuto in precedenza. Le porte del Comune di Savona sono sempre aperte a tutti e la nostra Amministrazione ha improntato la propria attività sul dialogo e sull’ascolto”. Dal sindaco Ilaria Caprioglio arriva una mano tesa verso il comitato di genitori “No ai tagli” che questa mattinaè tornato sull’argomento del ridisegno di rette e fasce ISEE per le mense degli asili.

Dai rappresentanti del Comitato era arrivata la richiesta di un faccia a faccia con il primo cittadino e da Palazzo Sisto non è arrivata nessuna chiusura in tal senso. Anzi il sindaco Ilaria Caprioglio ha ribadito la propria disponibilità: “Ho già incontrato alcuni genitori, così come ha fatto l’Assessore Montaldo. Ribadisco la totale disponibilità a incontrarne altre, che possono rivolgersi alla segreteria e richiedere un appuntamento”.

Al momento, dal Comune è stato definito il rinvio degli aumenti per gli asili nido al prossimo 1 settembre e l’applicazione di quelli per le mense dal 1 gennaio ma con una riduzione per i secondi figli e successivi (se frequentanti a tempo pieno) fino al 25%.

Una vittoria a metà, dunque, per quello che sotto la Torretta era già stato ribattezzato “l’esercito dei passeggini”: vinta la battaglia per quanto riguarda i piccolissimi, sostanzialmente persa invece quella per i più grandicelli. Il gruppo di genitori chiedeva infatti l’annullamento di tutti gli aumenti o, in subordine, il rinvio a settembre 2017 anche per quanto riguarda la ristorazione scolastica: dal Comune è arrivato invece soltanto un “contentino” per chi ha più figli frequentanti a tempo pieno.

Una soluzione che non soddisfa le mamme, pronte a continuare nella loro battaglia. L’obiettivo, adesso, è quello di ottenere perlomeno una revisione delle fasce ISEE in base alle quali vengono calcolate le tariffe delle mense, riducendo così l’impatto degli aumenti su un consistente numero di famiglie. Nel frattempo, fanno sapere i genitori, si sta comunque lavorando ad un ricorso al Tar, che dovrebbe essere presentato rapidamente visti i tempi molto ristretti.

Di qui la richiesta del comitato di genitori “No ai tagli” di incontrare il sindaco.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.