IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

I savonesi “Cantiere 164” scelti come “Artisti del Mese” da Mtv

La band savonese sarà in rotazione su Mtv per tutto il mese di febbraio al pari dei grandi nomi della musica italiana e internazionale

Savona. Sono i savonesi “Cantiere 164” gli “Artisti del Mese” di scelti dall’emittente televisiva musicale di Mtv. Dopo la selezione dello scorso 16 gennaio, che vedeva il videoclip “Stella Cometa” tra i lanci web settimanali di Mtv New Generation, dal primo al 28 febbraio il video del singolo entrerà nella programmazione di Mtv in una categoria di rotazione pari a quella dei grandi nomi della musica italiana e internazionale, senza limitazioni orarie.

Un traguardo importante e inaspettato per Niccolò Pagnacco (chitarra elettrica e voce), Edoardo Nocco (chitarra acustica e voce), Fabio Imovilli (basso e cori) e Fabrizio Pallattella (batteria e cori), che hanno reagito con gioia e incredulità alla notizia: “Per noi è un sogno, facciamo ancora fatica a crederci. Guardavamo Mtv da piccoli, come tanti nostri coetanei e non avremmo mai immaginato che un giorno avremmo avuto un ‘palco’ così importante – raccontano – La cosa più gratificante è che siamo piaciuti così come siamo e nessuno ci ha mai imposto dei cambiamenti. Forse è stato apprezzato il nostro sound particolare, creato dai nostri differenti background musicali, che vanno dal grunge anni ’90 fino al cantautorato italiano. E forse è stato premiato il fatto che con questa canzone abbiamo voluto comunicare un messaggio che non è rivolto solo a un certo target generazionale. ‘Stella Cometa’ racchiude infatti molti significati che sono legati alla ricerca di un punto di riferimento, ma anche all’amore, alla morte e al cambiamento. Questi temi sono universali e fanno parte della vita di ogni persona”.

Il primo a credere nel progetto dei “Cantiere 164” è stato il loro produttore Marco Barusso, professionista e musicista di origine ligure che da molti anni vive e opera a Milano, lavorando al fianco di artisti noti del panorama nazionale e internazionale: “Ho apprezzato sin da subito questi ragazzi, perché ho visto in loro un mix interessante: una vena malinconica unita alla positività e alla fiducia nel futuro. Mi hanno ricordato come ero io alla loro età” spiega Barusso, che presso il BRX Studio di Milano sta affiancando la band nella realizzazione del primo ep. Quest’ultimo conterrà anche il singolo “Stella Cometa”, la canzone che ha permesso ai quattro ragazzi savonesi di guadagnarsi l’ambito podio di Mtv.

I Cantiere 164 nascono a Savona dall’incontro tra Niccolò Pagnacco, chitarrista elettrico appassionato di grunge e post-punk, ed Edoardo Nocco, chitarrista acustico amante del genere cantautorale italiano e delle numerose sfumature della scena rock europea. I due iniziano a unire le proprie influenze fondando un gruppo dalle sonorità alternative rock insieme al bassista Fabio Imovilli e al batterista Fabrizio Pallattella. Già dopo circa sei mesi la band inizia a ottenere i primi riconoscimenti nell’ambiente, suonando nei vari locali della zona.

Cantiere 164 Band Musicale

L’anno successivo viene registrato il primo demo contenente dodici brani originali e il gruppo solca i palchi più importanti di Savona quali il teatro Chiabrera e la Darsena, insieme ad artisti come Irene Fornaciari, Roberto Tiranti, Paolo Jannacci e Shel Shapiro, per poi esportare il proprio sound anche in altre regioni.

Nel 2015 inizia la collaborazione con il produttore Marco Barusso e il gruppo inizia a lavorare alla registrazione di alcuni brani presso il BRX Studio di Milano. Tra il 2015 e il 2016 riescono a classificarsi due volte tra i primi sessanta selezionati di “Sanremo Giovani” con i brani “Mondo Fantasma” e “Se chiudi Gli Occhi”.

Il primo settembre 2016 esce su tutte le principali piattaforme digitali il loro primo singolo “Stella Cometa”, il cui video su Youtube raggiunge in poco più di due mesi le 25’000 visualizzazioni.

Nello stesso mese il gruppo viene invitato a esibirsi al Meeting degli Indipendenti (MEI) di Faenza con artisti di rilievo come Daniele Silvestri.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.