IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savonese scomparso a Barcellona, una telefonata dalla Spagna a IVG.it riaccende la speranza

Una ristoratrice italiana di Barcellona ha contattato la nostra redazione: "Ieri sera alcuni miei dipendenti hanno incontrato un ragazzo che forse era Andrea"

Albisola Superiore. E’ una telefonata arrivata nel primo pomeriggio di oggi alla redazione di IVG.it a riaccendere le speranze di rintracciare quanto prima Andrea Ferrero, il 19enne di Albisola Superiore del quale non si hanno più notizie dall’alba del 31 dicembre, quando è stato avvistato per l’ultima volta nella zona del Casinò di Barcellona, città dove si era recato per trascorrere il Capodanno insieme ad alcuni amici.

Oggi pomeriggio una cittadina italiana residente da qualche anno in Spagna e titolare di un ristorante proprio a Barcellona ha contattato la nostra redazione fornendo alcune informazioni circa i possibili ultimi spostamenti di Andrea: “Ieri sera i miei dipendenti erano nella zona della pista di pattinaggio su ghiaccio di Hospitalet de Llobregat, un centro che dista circa una mezz’ora dal centro di Barcellona. Qui si sono imbattuti in un ragazzo italiano che, a quanto mi hanno riferito, si trovava in stato confusionale ed era visibilmente smarrito”.

I collaboratori della ristoratrice, tutti ragazzi italiani, non erano a conoscenza della scomparsa di Andrea Freccero e così lo hanno aiutato come potevano: “Hanno chiamato un taxi e hanno chiesto al conducente di riaccompagnarlo nel suo albergo. Purtroppo nessuno di noi sapeva che si trattava di un ragazzo scomparso. Io personalmente sono venuta a conoscenza della vicenda di Andrea Freccero ieri sera, quando ho dato un’occhiata ai media italiani”.

“Quando abbiamo saputo della scomparsa di Andrea Freccero ci siamo subito attivati – spiega ancora la ristoratrice – Abbiamo cercato di metterci in contatto con il fratello Luca per segnalargli il nostro possibile avvistamento e sapere in che modo procedere dal punto di vista delle denunce alle forze dell’ordine”.

E il contatto è arrivato proprio tramite la redazione di IVG.it: “Sono andata a cercare su Internet un possibile contatto e mi sono imbattuta nel vostro numero, così vi ho chiamato. Avevamo bisogno di metterci in contatto con la famiglia”.

Dopo aver ricevuto la telefonata dell’imprenditrice, la nostra redazione ha subito fatto da trait-d’union tra lei e il fratello di Andrea Freccero: “Ho chiesto ai miei collaboratori di contattarlo e dargli ogni dettaglio utile circa il loro incontro. Speriamo che queste informazioni possano aiutarlo a rintracciarlo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.