Armi improprie

Savona, entra in tribunale con tre coltelli: “smascherato” grazie ai controlli delle guardie giurate coi raggi x

Nei guai è finito un geometra che doveva deporre nel corso di un processo: ai militari ha spiegato di esserseli dimenticati, ma è stato denunciato per porto abusivo di arma impropria

Savona. Due coltelli a serramanico e uno da cucina. A trovarli, nello zaino di un quarantanovenne, questa mattina poco dopo le 9 sono state le guardie giurate del tribunale di Savona nel corso di uno dei normali controlli di routine all’ingresso del palazzo di Giustizia.

Grazie al passaggio attraverso lo scanner a raggi x, uno dei vigilanti, M.T., si è accorto della presenza di un coltello a serramanico e lo ha fatto notare al visitatore, un geometra che ha spiegato di dover andare a testimoniare durante un’udienza fissata per la mattinata.

Scoperta l’arma bianca, il proprietario dello zaino, M.S., si è scusato spiegando di essersi dimenticato di averlo. Dopo aver lasciato il coltello ai vigilanti all’ingresso, si è diretto verso l’aula. La guardia giurata però ha voluto effettuare un ulteriore controllo e, da una visione più approfondita dell’immagine fornita dallo scanner, è emerso che M.S. aveva altri due coltelli nel suo bagaglio. A quel punto il vigilante, con il supporto di un carabiniere di quartiere che in quel momento stava entrando in carabiniere, ha inseguito l’uomo e lo hanno prontamente fermato.

Dall’ulteriore controllo effettuato dagli uomini dell’Arma e dai vigilanti privati del tribunale sono appunto saltati fuori altri due coltelli, di cui uno da cucina. Per questo motivo M.S., dopo essere stato identificato, è stato portato nella caserma di via Mentana per ulteriori accertamenti. Ai militari avrebbe spiegato di essersi dimenticato di avere i coltelli nello zaino (il cui possesso sarebbe stato giustificato per motivi “pratici”, per esempio come tagliare la frutta o come arnese multiuso in caso di bisogno). Alla fine nei confronti del geometra è scattata una denuncia a piede libero per porto abusivo di arma impropria.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.