Subito esauditi

Savona, Comitato Piazza del Popolo: “Non ‘zebrate’ i parcheggi trappola”. Santi: “Useremo le transenne” fotogallery

Il Comitato chiede anche alla Soprintendenza di riconsiderarne l'utilizzo come parcheggi, e l'assessore annuncia: "Insisteremo nei prossimi giorni"

parcheggi trappola

Savona. “In considerazione delle notizie apparse su IVG circa l’utilizzo di alcuni spazi stradali ricavati nella recente sistemazione della piazza il Comitato ritiene intervenire chiedendo all’Amministrazione di non promuovere interventi di apposizione di segnaletiche orizzontali (strisce) che rovinino o deteriorino l’appena ritrovato ordine della piazza e che non derivino da ragionati motivi di utilizzo”.

Inizia così una nota inviata alla redazione dal Comitato per Piazza del Popolo, sulla scia delle polemiche innescate a Savona dal caso sollevato da IVG dei “parcheggi trappola” (clicca qui per l’articolo). Rientranze nel marciapiede pensate in origine per ospitare moto e aree di carico/scarico, successivamente rimaste inutilizzate per via di un veto della Soprintendenza. Quei rettangoli, larghi come un’auto e lunghi come due, non sono dunque parcheggi ma “ci somigliano” a tal punto da trarre in inganno molti automobilisti: e proprio per ovviare a questo problema l’assessore Pietro Santi aveva annunciato per domani la zebratura dell’asfalto, così da rendere più chiaro il divieto di sosta in quelle aree.

Una decisione che, invece di rasserenare gli animi dei residenti, ha scatenato nuovo malumore: quelle strisce, spiega il Comitato, sono antiestetiche e tracciarle in una piazza appena terminata, per poi cancellarle in seguito con della vernice nera una volta trovata una soluzione definitiva, sarebbe una mossa sbagliata. Una residente, addirittura, ha scritto pubblicamente al sindaco Ilaria Caprioglio sui social network facendo ironia: “Aspettiamo le imminenti zebrature dei nuovi stalli (inutilizzabili) sotto i portici, per candidarci a point della Juve“.

Una mossa che non sarebbe nemmeno risolutiva perchè, secondo il Comitato, “non limiterebbero la sosta abusiva e selvaggia in quelle aree, salvo evidenziarne il formale ma poco comprensibile divieto. Anzi le stesse diventerebbero oggetto di soste / fermate temporanee di fortuna con la sola conseguenza di rendere nuovamente caotica la situazione”. Per questo, “considerata la carenza dei parcheggi in zona si chiede all’Amministrazione di riconsiderare il destino degli stessi, anche eventualmente richiedendo una rivalutazione del problema alla Sopraintendenza se effettivamente competente su tali argomenti di dettaglio. Nel caso questo fosse impossibile gli stessi potrebbero essere arredati con fioriere amovibili, che andrebbero anche a sopperire alla quasi totale assenza di arredi lungo il lato portici e nelle zone di ampliamento dei marciapiedi della piazza”.

La polemica, però, almeno questa volta si spegne sul nascere: la zebratura, infatti, verrà sostituita da delle meno impattanti transenne. Lo annuncia l’assessore Pietro Santi contattato da IVG: “Già ieri, prima di venire a conoscenza della richiesta del Comitato – spiega – eravamo giunti alla conclusione che la zebratura fosse eccessiva, nonché difficilmente rimovibile in futuro. Per questo abbiamo deciso di ovviare, per il momento, con delle transenne che impediscano il parcheggio in quegli stalli. Nei prossimi giorni avremo un incontro con la Soprintendenza, nel quale chiederemo nuovamente di destinare quelle aree al parcheggio delle moto e alle operazioni di carico e scarico. Speriamo di riuscire a trovare una soluzione definitiva”.

Incidente

Ma quella dei “parcheggi trappola” non è l’unica criticità della nuova piazza: le lamentele dei residenti sono molte, e spaziano dalla sporcizia ai tavolini di un bar che invadono il nuovo marciapiede impedendo il passaggio (foto sopra). “Ci avete restituito la piazza, ma la sua fruibilità è mera utopia –  accusa la residente nel suo post sulla pagina di Caprioglio – il gioco del pampano è inavvicinabile dai bambini, visto che ci stazionano i soliti habitué dediti all’alcol in compagnia di cani senza guinzaglio né museruola, che abbaiano a chiunque”. Mentre le immagini inviate dal Comitato alla redazione di IVG ritraggono un ex bar diventato magazzino, non si sa bene di cosa (foto qui sotto).

Incidente

Anche qui, forse, un primo passo sta per essere compiuto: “Domani provvederemo alla pulizia straordinaria delle vie che più hanno risentito del cantiere di piazza del Popolo – annuncia Santi – ossia via Monti, via Montesisto e via Brusco. Speriamo così di dare una risposta concreta alle richieste dei residenti”. La strada verso il completo recupero della piazza, però, non è ancora conclusa.

leggi anche
parcheggi trappola
Ma come divieto?!?
Savona, nella nuova Piazza del Popolo arrivano i “parcheggi trappola”
parcheggi trappola
Mistero svelato
Savona, svelato il mistero dei “parcheggi trappola”: “Erano stalli per moto, poi la Soprintendenza…”
parcheggi trappola
Soluzione
Savona, addio ai “parcheggi trappola” di piazza del Popolo: in arrivo stalli per moto e aree di carico-scarico

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.